E’ un commento molto amaro quello dell’allenatore della Pallamano Vikings Rubiera, Luca Galluccio (foto di Linda Lusetti), dopo la sconfitta nella gara di recupero di Serie A sul campo del Cassano Magnago. “Nel secondo tempo non c’è stata pallamano – dice Galluccio – e devo anche dire che è il primo rosso che prendo da quando alleno e preso anche nel momento sbagliato, perchè avrei dovuto prendere sul punteggio di parità e non quando eravamo sotto di dieci punti. Detto questo non possiamo accettare le cose quando siamo in parità e no se siamo sotto di dieci. Questa è una mentalità perdente”. Poi Galluccio entra nel merito della partita: “Abbiamo iniziato male la partita – le parole del mister di Rubiera – poi trovato le soluzioni visto che ho la fortuna di avere giocatori da ruotare ed anche la formazione giusta. Nel secondo tempo siamo rientrati male difensivamente parlando con Cassano Magnago che ha scavato un solco ed infine perso la testa quando potevamo riaprirla”. Alle porte c’è la trasferta sarda con la Raimond Sassari. “Prima c’è da analizzare quello che è successo alla fine – conclude Galluccio – poi alla pallamano. Alcune palle perse sono inspiegabili. Tra due giorni dovremo essere in campo ancora e penso che ci saremo in tutti i sensi”.