Sabato scorso al PalaBursi, la Pallamano Rubiera ha ospitato una delegazione del Rugby Colorno. Due settimane fa era invece stata la Pallamano Rubiera a far visita alla squadra di Colorno in occasione di una partita di Serie A Elite di rugby. Durante il primo incontro i ragazzi della pallamano si erano cimentati nel tentativo di centrare i pali su calcio piazzato, stavolta invece i rugbisti, composti da ragazzi e ragazze visto che la società parmense ha un compagine anche in Serie A rosa della palla ovale, hanno provato a tirare i rigori dai 7 metri. Un “gemellaggio” originale quello tra Pallamano Rubiera e Rugby Colorno, inusuale nel mondo dello sport italiano. In fin dei conti cosa possono avere in comune uno sport che si gioca all’aperto come il rugby e uno invece da palestra come la pallamano? In realtà questa collaborazione può rappresentare un importante strumento di crescita per entrambe le società, che potranno collaborare scambiandosi conoscenze, esperienze e competenze maturate in tanti anni di attività sia ad alto livello che per quanto riguarda il settore giovanile.
(foto di Linda Lusetti)