RAIMOND SASSARI – PALLAMANO VIKINGS RUBIERA 32 – 25 (p.t. 14 – 14)

RAIMOND SASSARI: Sampaolo, Spanu, Nardin 4, Carta, Mura, Querin 2, Malandrin de Oliveira 1, Bronzo 7, Delogu 1, Halikovic 5, Bomboi 1, Pintoni, Delrio, Grbavac 2, Hamouda 7, Brzic 2. All.: Zupo Equisoain

PALLAMANO VIKINGS RUBIERA: Voliuvach, Rivi, Bortolotti 1, Pagano 1, D’Benedetto 2, Panettieri 1, Cavina, Roberto Bartoli 1, Hila 2, Strada 2, Bonassi, Oleari 5, Patroncini 1, Boni 1, Pereira 8. All.: Filippo Galluccio

ARBITRI: Schiavone e Nicolella

NOTE: Sette Metri: Sassari 2 su 2, Rubiera 4 su 5. Minuti di Esclusione: Sassari 6, Rubiera 6.

Una buon Rubiera se la gioca alla pari a Sassari contro un Raimond rivitalizzato dal cambio della guida tecnica e ora assolutamente in corsa per riconquistarsi un posto nei playoff. Rubiera oltre allo squalificato Davide Bartoli (in tribuna anche l’allenatore Luca Galluccio) non può ancora schierare il nuovo arrivato Dall’Aglio. Il primo tempo dei Vikings è di altro livello e si chiude sul 14 pari. Nella ripresa Rubiera deve rinunciare a D’Benedetto per un problema fisico e inizia in affanno. Sassari prende un po’ di vantaggio ma Rubiera nonostante qualche errore di troppo questa volta non cede di schianto come in altre trasferte. Sassari vince meritatamente ma i Vikings questa volta hanno offerto una buona prestazione da replicare con un risultato diverso sabato prossimo in casa contro il Merano secondo in classifica per provare a strappare due punti importanti in chiave salvezza.

I risultati della 16^ giornata della Serie A Gold

Cassano Magnago – Campus Italia 27 – 23
Merano – Fondi 37 – 30
Pressano – Carpi 32 – 31
Raymond Sassari – Vikings Rubiera 32 – 25
Junior Fasano – Albatro Siracusa 30 – 27
Bressanone – Romagna 34 – 20
Bolzano – Conversano posticipata a mercoledì 8 febbraio

Classifica

Bressanone 31 punti; Merano 24; Conversano* e Fasano 23; Pressano 21; Bolzano* 20; Raimond Sassari 19; Cassano Magnago 17; Albatro Siracusa 13; Fondi 10; Carpi e Campus Italia 5; Vikings Rubiera 4 (-5); Romagna 2. *una partita in meno.