MEZZOCORONA – CASALGRANDE PADANA 21 – 26

MEZZOCORONA: Ellen Wiedenhofer (P), Chandarli 5, Pfanzelter, Groff 2, Campestrini, Raifer 2, Plattner, Ratsika (P), Demattio, Dalla Valle 2, Mazzucchi, Elisa Giovannini, Italiano 1, Julia Wiedenhofer, Pilati, Put 9. Allenatori: Sonia Giovannini e Nikolay Boev.

CASALGRANDE PADANA: Ferrari (P), Franco 7, Iyamu 4, Furlanetto 4, Bordon (P), Apostol 1, Simona Artoni 3, Bonacini (P), Rossi 4, Alessia Artoni 1, Matilde Giovannini, Mattioli, Baroni, Cosentino, Lusetti 2. Allenatore: Marco Agazzani.

ARBITRI: Ganucci e Falvo.

NOTE: primo tempo 13-13. Rigori: Mezzocorona 4 su 5, Casalgrande Padana 4 su 5. Esclusioni per due minuti: Mezzocorona 4, Casalgrande Padana 6.

La Pallamano Casalgrande Padana di Serie A1 femminile corsara in terra trentina e con il successo ottenuto al pala Fornai di Mezzocorona, le biancorosse hanno centrato la seconda affermazione nell’arco di tre gare. Una vittoria che riveste un’importanza senza dubbio rilevante, non soltanto in termini di classifica. La compagine ceramica proveniva infatti dal rovescio sul campo della super potenza Ac Life Style Erice: di conseguenza le ragazze allenate da Marco Agazzani avevano chiaramente bisogno di un convincente blitz, per ottenere due punti preziosi in chiave classifica ma anche per poter guardare con ulteriore fiducia ai prossimi impegni di campionato. Mezzocorona era in arrivo dal colpo messo a segno sul parquet della combattiva Lions Sassari, un risultato che non deriva certo dal puro caso: nell’affrontare Casalgrande, le gialloverdi di casa hanno saputo sviluppare una pallamano contraddistinta da parecchi buoni spunti sul piano dell’efficienza e della concretezza. Ad ogni modo la Padana ha comunque trovato la via giusta per conquistare l’intera posta in palio, conducendo nel punteggio per quasi tutta la partita: anche se le ragazze ospiti hanno ancora evidenziato qualche pecca, il film del confronto disputato in Trentino fornisce comunque segnali incoraggianti in vista dell’immediato futuro biancorosso. A livello di prove individuali, nei ranghi della Padana spicca in particolare la pregevole prova di Francesca Franco: 7 i gol della pivot e vice capitana casalgrandese. In buona evidenza anche i portieri, in entrambe le formazioni. “Bene il risultato, ma non ho ancora visto tutti i miglioramenti che speravo di riscontrare – il commento di Marco Agazzani (foto), trainer della Casalgrande Padana – e per noi questa prova contro Mezzocorona rappresenta un deciso passo avanti rispetto alla sconfitta rimediata a Erice: mi riferisco soprattutto all’atteggiamento e alla mentalità, che questa volta sono state decisamente più convincenti. Al tempo stesso, si può e si deve crescere ancora: a mio parere, osservando il potenziale sulla carta, noi avremmo avuto tutte le carte in regola per ottenere un successo ben più ampio. Grande merito alle trentine, che hanno espresso una pallamano tenace e mai banale: d’altro canto noi dovevamo chiudere la partita già nel primo tempo, e invece la nostra affermazione è diventata realtà soltanto durante gli ultimi 10 minuti dell’incontro. Nel dettaglio, in fase difensiva le nostre ragazze sono state capaci di fornire una prova in crescendo e fino all’intervallo i risultati sono stati discreti, ma durante la ripresa abbiamo chiuso ancor di più la cerniera intorno alla porta. Non a caso, dal 30′ in avanti Mezzocorona ha trovato la via del gol soltanto in 8 occasioni: un dato eloquente, che la dice senz’altro lunga su ciò che la squadra ha saputo fare nel contesto della retroguardia. In attacco le pecche sono state parecchie: tendiamo ancora a gettare via troppe occasioni da rete, sbagliando soprattutto le conclusioni a tu per tu col portiere. Un difetto da correggere e anche in fretta, poichè il calendario non ci concede alcun tipo di sconto”.

LA SITUAZIONE IN SERIE A1 FEMMINILE. In questo turno si sono giocate soltanto gli incontri tra Mezzocorona e Casalgrande Padana e l’anticipo Bressanone Südtirol – Lions Sassari 41-18. Tutte le altre sfide sono state posticipate: si tratta di Pontinia – Dossobuono (mercoledì 27 settembre), Teramo – Erice (martedì 17 ottobre) e Jomi Salerno – Cellini Padova (mercoledì 25 ottobre). Riposa Cassano Magnago.

Classifica (tra parentesi il numero di partite disputate)Bressanone Südtirol 6 punti (3)Casalgrande Padana 4 (3); Erice, Cassano Magnago e Jomi Salerno (1), Dossobuono (2), Mezzocorona 2 (3); Teramo, Cellini Padova (2) e Lions Sassari 0 (3).

(ufficio stampa Pallamano Casalgrande)