OLIMPIA ROTEGLIA – CERVAREZZA 1 – 1 

RETI: pt 21’ Diop (C), 34’ Marchetti su rigore (O).

OLIMPIA ROTEGLIA: Paganelli, Ferrari (10’ st Abati), D’Andrea, Bertolani (17’ st Viviroli), Gentile, Boccardi, Peddis (28’ st Galli), Fomov, Diallo, Marchetti, Forchignone. (Giunzioni, Belfasti, Galanti, Rubbiani, Maestri, Bonicelli). Allenatore: Paolo Lodi Rizzini.

CERVAREZZA: Malpeli, Moretti, Iori (1’ st Federico Gaspari), Buffagni, Cani, Ruopolo, Stradi (11’ st Fiori), Leoncelli, Diop, Malivojevic, Rizzuto. (Veroni, Balisa, Edoardo Gaspari, Magliani, Zoncheddu, Ricò, Ilariucci). Allenatore: Luca Cecchi.

ARBITRO: Morini (Pigucci e Spessotto).

NOTE: pomeriggio caldissimo, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Bertolani, Buffagni e Diop. Recuperi: 1′ pt e 1′ st Nella categoria Giovanissimi, pareggio per 1 a 1. Tutti i gol nel primo tempo. Al vantaggio locale di Mazzanti, risponde per il Cervarezza Masini.

ROTEGLIA – Si conclude con il risultato di 1 a 1 la sfida di cartello tra l’Olimpia Roteglia di mister Paolo Lodi Rizzini (foto di Daniela Asioli) ed i campioni in carica del Cervarezza. Un tempo per parte e risultato tutto sommato giusto, che decreta l’ormai quasi certa qualificazione del Cervarezza al secondo turno, mentre per il Roteglia il verdetto è rimandato alla sfida del prossimo weekend contro la Querciolese. Nel primo tempo partono forte i termali. Il Cerva è pericoloso già al 1’ con Rizzuto, la cui conclusione dal limite è deviata in corner da un difensore locale. Al 16’ è la volta di Cani, che con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione scheggia la parte alta della traversa. Il Roteglia si fa vedere per la prima volta soltanto al 18’ con Fomov che, servito da Peddis, calcia a lato. Al 21’ arriva il meritato vantaggio degli ospiti: imbucata di di Moretti per Diop che con un tocco sotto supera Paganelli in uscita. Il Roteglia ci mette un po’ a reagire, poi inizia pian piano ad uscire dal guscio. Al 28’ Bertolani impegna Malpeli con un sinistro da fuori area. Al 32’ discesa travolgente di Forchignone, che prima si mangia due avversari sull’out di destra e poi viene atterrato in area per un netto calcio di rigore, che lo specialista Marchetti infila all’incrocio dei pali per il pareggio. Prima della fine della prima frazione c’è tempo ancora per un’occasione per parte: al 42’ Malivojevic, con un destro a giro da fuori, spedisce la palla di poco fuori. Replica Diallo al 44’ con un colpo di testa ben parato da Malpeli. Più Roteglia che Cervarezza nella ripresa. Al 2’ Forchignone mette un gran pallone a centro area, ma da due passi Diallo non riesce a trovare l’impatto con la sfera. Al 4’ Forchignone si mette in proprio: tiro violento, Malpeli si salva con l’aiuto di Buffagni, e Peddis non riesce a correggere in rete la ribattuta. Al 27’ ancora Forchignone in contropiede: il suo tocco di punta sull’uscita di Malpeli si conclude con la palla di un soffio a lato. Al 34’ occasione per Diallo: forte destro in diagonale, ma Malpeli si salva con i piedi. L’ultimo sussulto al 40’ con una pericolosa ripartenza del Cervarezza che si conclude però con un nulla di fatto.