BAISO – VILLA MINOZZO 2 – 4 

RETI: p.t. 5′ Ferrario (V), 9′ Dierna (B), 13′ Caniparoli (V); 12′ Ferrario (V), 22′ Regoli Vieri (B), 46′ Zaoui (V).

BAISO: Pacini, Pavarini, Astolfi (36′ s.t. Carani), Fantini, Dierna, Ioance, Charaa (41′ s.t. Cassinadri), Benassi (14′ s.t. Ovi), Regoli Vieri, Simone Caputo (23′ s.t. Samuele Caputo), Daniele Barozzi. (Pellesi, Scanu, Bondavalli, Piccinini, Narsiti). Allenatore: Lorenzo Barozzi.

VILLA MINOZZO: Pagani, Mamah, Messori, Angiulli, Banzi, Setti, Sorbi (36′ s.t. Coriani), Mordini, Ferrario, Spinola (33′ s.t. Zaoui), Caniparoli (43′ s.t. Silvestri). (Lugari, Matranxhi, Belbusti, Bertoia, Ricci, Rocca). Allenatore: Filippi Canovi.

ARBITRO: Nese (Lusetti e Ferrari).

NOTE: serata fresca e terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 450 circa. Ammoniti: Benassi, Fantini, Angiulli e Pagani. Angoli: 10 a 2. Recuperi: 1′ p.t. e 5′ s.t. Nella categoria Giovanissimi vince il Villa Minozzo grazie ad una rete di Corniola, ma il Baiso meritava quantomeno il pareggio per le occasioni sprecate.

BAISO – Al netto degli episodi contestati, il Villa Minozzo (foto di copertina) sbanca con pieno merito il campo del Baiso (foto sopra) nell’anticipo del girone A del Montagna e con la seconda vittoria consecutiva in altrettante giornate sale solitario al comando. A fare la differenza è stata la maggiore freschezza fisica e velocità nelle giocate degli ospiti con Caniparoli ma soprattutto Ferrario (voto 10) del Villa Valle in serata di vena. Baiso sottotono con Daniele Barozzi e Regoli Vieri sempre bloccati dalla difesa avversaria. Partita bellissima, ricca di emozioni, e che entra subito nel vivo. Al 5′ Caniparoli ci prova dal limite, Pacini non trattiene e tap-in vincente di Ferrario. Dopo quattro minuti il Baiso rimette la gara in parità: sul primo angolo calciato da Simone Caputo la palla complice una deviazione prende una traiettoria strana e supera Messori con Dierna alle sua spalle che di testa fa centro. Ma non c’è tempo per festeggiare perchè dopo altri quattro minuti Caniparoli si mette in proprio sulla sinistra e da posizione defilata con un preciso diagonale insacca nell’angolino basso opposto. Partita senza un attimo di respiro: al 20′ Astolfi ci prova da fuori e palla fuori di pochissimo, al 23′ Caniparoli si presenta solo davanti a Pacini superlativo a chiuderlo in uscita, al 28′ Ferrario da due passi la mette sull’esterno delle rete e al 38′ ancora Villa Minozzo vicino al tris con Caniparoli, incontenibile nel primo tempo. Al 40′ ci prova per il Baiso Simone Caputo dal limite, ma Pagani con un colpo di reni la alza sopra la traversa. La ripresa riparte ancora nel segno del Villa Minozzo: Ferrario in ripartenza partito da posizione sospetta si presenta solo davanti a Pacini lo mette a sedere e insacca per la sua doppietta personale. Al 17′ ci prova ancora Caniparoli ma Pacini risponde presente e al 22′ il Baiso torna in partita con una punizione dai 20 metri di Regoli Vieri che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali. Ma la partita è sempre in pieno controllo del Villa Minozzo: al 28′ Ferrario solo davanti a Pacini si inventa una giocata spettacolare di esterno destro, ma il portiere del Baiso è miracoloso è la mette in angolo. Al 40′ palla buona sui piedi di Samuele Caputo che da ottima posizione non inquadra la porta. Nel primo di recupero gli ospiti chiudono i giochi: fuga e slalom tra i giocatori avversari del solito Ferrario che potrebbe segnare la sua tripletta, ma decide con grande altruismo di servire a Zaoui (pure qui posizione sospetta) la palla che chiude i giochi. Lo spettacolo della serata termina con i fuochi d’artificio dei tifosi del Villa Minozzo che ora sognano la grande impresa.