QUERCIOLESE – CERVAREZZA 1 – 1

RETI: pt 21’ Stradi (C), st 23’ Minutolo (Q).

QUERCIOLESE: Rizzo, Romani, Vecchi, Piscopo, Guerri, Minutolo, Serroukh, Tamagnini, Maicol Guidetti, Manai (33’ st Matteo Guidetti), Kuci (33’ st Morotti). (Bragazzi, Splendore, Bonini, Caroli). Allenatore: Marco Bedogni.

CERVAREZZA: Malpeli, Federico Gaspari, Giuliani, Mastrototaro, Cani, Ruopolo, Buffagni, Leoncelli, Martinez, Malivojevic, Stradi (29’ st Fiori). (Veroni, Iori, Edoardo Gaspari, Ricò, Balisa, Ilariucci, Magliani, Zoncheddu). Allenatore: Luca Cecchi.

ARBITRO: Carlo Panariello (Chiapparone e Baldanza).

NOTE: spettatori 200 circa. Nessun ammonito. Angoli: 6 – 1. Recupero: 0’ pt e 3’ st. ESTERNI. Nella Querciolese: Lorenzo Vecchi (Borgo San Donnino), Antonio Guerri (Fabbrico), Cataldo Minutolo (Baiso), Mahdi Serroukh e Federico Tamagnini (Rolo). Nel Cervarezza: Jacopo Giuliani (Real Forte Querceta), Dario Antonio Mastrototaro (Agazzanese), Nicola Buffagni (Rolo), Martin Gonzalo Martinez e Milos Malivojevic (Cittadella). Nei Giovanissimi la Querciolese ha battuto il Cervarezza 2 a 1: botta e risposta tra Koguashvili e Vittorelli, poi all’ultimo minuto Cava ha deciso la sfida con un eurogol dal limite.

di Giorgio Pregheffi

SAN GIOVANNI QUERCIOLA (Reggio Emilia) – Nella seconda giornata del girone C del 72esimo Torneo della Montagna, pari e patta tra la Querciolese (foto di copertina) e i campioni in carica del Cervarezza (foto sopra). Nel primo tempo sono stati i termali a tenere il pallino e sono andati sollecitamente in vantaggio, poi però hanno frenato, dando la sensazione di voler limitarsi a controllare. Nel secondo tempo sono stati i padroni di casa a prendere l’iniziativa trovando il pareggio a metà ripresa e provando addirittura a vincere. L’avvio è decisamente favorevole agli ospiti che dominano a centrocampo impedendo alla Querciolese di sviluppare il suo gioco, anche se in avanti non producono occasioni da gol. Al 21’ va in vantaggio il Cervarezza: assist delizioso di Malivojevic, Stradi lo raccoglie e infila Rizzo. A parte un tentativo di Serroukh, la Querciolese non abbozza la reazione ed è il Cervarezza a cercare il raddoppio con Mastrototaro su punizione e con Buffagni che sferra un tiro da fuori area che va a lato. La ripresa è tutta un’altra musica e la Querciolese abbandona la timidezza inziale e diventa intraprendente. Al 2’ chiede un rigore Minutolo fermato da Ruopolo forse in gioco pericoloso. All’8’ e al 18’ due spunti di Martinez che prima con un sinistro obbliga Rizzo ad un grande intervento, poi serve Malivojevic, oggi in ombra, che tira alto. Al 23’ angolo perfetto di Tamagnini, Minutolo sovrasta tutti a centro area e di testa insacca. Da questo momento in poi c’è solo la Querciolese che si rende pericolosa con Manai e Maicol Guidetti e al 34’ ci vuole la bravura di Malpeli per opporsi a un tiro al volo di Maicol Guidetti. Poi prevale la stanchezza e non cambia più il punteggio.