di Giorgio Pregheffi

Domani al Centro Coni di Castelnovo Monti si giocano le altre due semifinali del 71esimo Torneo della Montagna reggiano della categoria Giovanissimi ed a seguire quella dei Dilettanti. Nei ‘grandi’ si affrontano il Gatta e il Vettus per una sfida che rappresenta una classicissima, visto che più volte le due squadre si sono incontrate nella fase finale della manifestazione estiva organizzata del Csi di Reggio Emilia. L’allenatore del Gatta, Luca Bianchi (foto di copertina), manifesta la sua soddisfazione: “Sono contento del percorso che abbiamo fatto e in particolare domenica scorsa abbiamo fatto una grande partita sul campo dei campioni in carica del Felina. Adesso ci ritroviamo in semifinale col Vettus: sarà una bella battaglia”. Per quanto riguarda gli esterni, sono confermati Oubakent, Grasso e Da Pozzo, mentre Campagna è passato al Ravenna che ha già iniziato la preparazione, per cui sarà sostituito da Ciccone del Prato, che ha già giocato nella gara contro il Collagna. Infine è in dubbio Tambussi, acciaccato, per cui potrebbe essere sostituito da Zaffagnini della Sambenedettese o da Colombini del Prato. Il presidente del Vettus, Ivano Pioppi, plaude al rendimento della sua squadra: “Ci siamo rimessi in carreggiata e poi c’è la buona notizia del recupero anche se non al 100 per cento di Marmiroli. Il Gatta? È la classica squadra da Torneo della Montagna, bada al sodo, è concreta. L’auspicio è che ci sia spettacolo, il campo di Castelnovo in questo senso favorisce il bel gioco”. Circa gli esterni della squadra guidata dall’esordiente, Marcello Ruffini (foto sopra), quasi certa la conferma di Bonalumi e Fall, l’orientamento è per confermare anche Gnaziri, Prosepio e Lleshaj che però hanno già programmato le vacanze. Nella categoria Giovanissimi  si affrontano la Querciolese e il Castelnovo Capitale.