COLLAGNA – OLIMPIA ROTEGLIA 3 – 0 
RETI: 16’ st Cudini, 31’ st Franchi, 33’ st Gioele Bertolani.
COLLAGNA: Caccialupi, Monelli (23’ st Coli), Bertucci, Capanni, Cudini, Capiluppi, Gioele Bertolani, Torelli, Bardeggia, Bocchialini, Franchi. (Ferretti, Natalini, Benelli, Zaccaria, Bertocchi). Allenatore: Lauro Bonini.
OLIMPIA ROTEGLIA: Paganelli, Mambelli (37’ st Abati), D’Andrea (34’ st Ferrari), Alessandro Bertolani (24’ st Viviroli), Gentile, Boccardi, Bonicelli (10’ st Marco Peddis), Fomov, Diallo, Marchetti, Forchignone. (Alessandro Peddis, Kodhua, Galli, Rubbiani, Maestri). Allenatore: Paolo Lodi Rizzini.

ARBITRO: Domenico Colloca (Sermolino e Baldanza).

NOTE: pioggia battente per tutta la durata dell’incontrocon terreno di gioco scivoloso ma in ottime condizioni. Spettatori: 100 circa. Ammoniti: Torelli, Gentile, Bonicelli, Monelli, D’Andrea, Cudini e Coli. Recuperi: 2′ p.t. e 4′ s.t. Nei Giovanissimi vittoria dell’Olimpia Roteglia per 2 reti a 1.

COLLAGNA – Colpo grosso del Collagna  di mister Lauro Bonini (foto) che si impone con pieno merito sull’Olimpia Roteglia, rifilando all’undici di mister Lodi Rizzini un 3 a 0 che non ammette repliche e conquistando i suoi primi tre punti nel Montagna. L’Olimpia avrebbe si’ tutto il diritto di recriminare per alcune incomprensibili scelte arbitrali che nel momento cruciale della gara hanno fatto pendere la lancetta a favore del Collagna, ma deve soprattutto fare autocritica per non essere riuscita a sfruttare le clamorose occasioni da rete costruite nel corso del primo tempo e che avrebbero fatto prendere una piega del tutto diversa alla partita. Per la cronaca, parte forte l’Olimpia, che seppur senza dare l’impressione di spingere forte sull’acceleratore inanella occasioni in serie. Al 3’ Forchignone serve Fomov dentro l’area, ma il moldavo, con tanta porta davanti, colpisce male con il sinistro e spedisce il pallone vicino alla bandierina. Forchignone ci prova in prima persona al 9’ ed al 10’, ma in entrambi i casi la sua conclusione non e’ potente a sufficienza da superare l’attento Caccialupi. Al 14’ si fa vedere il Collagna, con Paganelli che in due tempi salva su un velenoso colpo di testa di Diallo. Ancora Roteglia con Fomov, che al 34’ e’ bravissimo a soffiare palla a Capanni al limite, ma poi manca clamorosamente lo specchio della porta con un piazzato di piatto destro quando il gol sembrava cosa fatta. Respira il Collagna che al 38’ ci prova con Bardeggia su punizione, ma Paganelli neutralizza. Ancora occasionissima per il Roteglia al 40’: Forchignone in area per Alessandro Bertolani che dall’altezza del dischetto spara un sinistro debole addosso a Caccialupi. Sul finale doppia occasione per il Collagna: al 41’ uno scivolone di Mambelli spiana la strada a Bocchialini, il cui tiro a girare sul secondo palo termina di poco fuori; al 45’ Franchi in diagonale, Paganelli respinge e Bardeggia, che sembra poter arrivare sulla ribattuta, scivola sul piu’ bello. Nella ripresa, sotto una pioggia battente, il Collagna appare da subito piu’ intraprendente rispetto alla prima frazione. Al 7’ i locali si fanno pericolosi con Gioele Bertolani, che sugli sviluppi di un corner spara una botta dal limite, deviata di un soffio fuori da un difensore rotegliese. Ed e’ sempre sugli sviluppi di un corner che arriva il gol del vantaggio: al 16’ Bocchialini crossa dalla destra e sottomisura Cudini incorna in rete. La reazione dell’Olimpia e’ tutta in una punizione di Marchetti al 21’ che Caccialupi per non rischiare alza sopra la traversa. Al 22’ l’episodio che fa infuriare gli ospiti e decide di fatto la partita. C’e’ un tocco di mano, solare, di un difensore locale a braccia larghe all’interno dell’area di rigore. L’unico che, pur vedendolo, decide di non assegnare il rigore e’ il direttore di gara, scatenando la rabbia di giocatori, tecnici e dirigenti. Sulla ripartenza del Collagna la difesa locale, colpevolmente distratta dall’accaduto, pasticcia e Franchi infila facile facile il 2 a 0. Il Roteglia e’ in tilt. Al 33’ arriva il tris del Collagna, con Gioele Bertolani che di sinistro toglie le ragnatele dall’incrocio alla destra di Paganelli. La partita finisce virtualmente qui. L’Olimpia cerca timidamente di trovare il gol della bandiera, ma il Collagna contiene senza troppi affanno e mette in cassa tre punti d’oro per la classifica.

(ufficio stampa Olimpia Roteglia)