Nella seconda di ritorno del girone D di Serie D continua quella che è ormai sta assumendo le sembianze di una cavalcata trionfale della capolista Giana Erminio che segna tre allo United Riccione che con la seconda sconfitta consecutiva è scivolata ai margini della zona playout. Il resto del gruppo nei playoff fa il suo dovere e tiene il passo con delle vittorie. La seconda consecutiva del Carpi, su altrettante gare in panchina di mister Matteo Contini, che nella ripresa regola un Salsomaggiore che da ultimo in classifica e il distacco dalle dirette concorrenti e nonostante lo zero alla voce vittorie ha dimostrato di essere ancora vivo. Il Forlì e la Pistoiese che vincono in rimonta rispettivamente su Sant’Angelo e Mezzolara, con i bolognesi che nelle ultime tre uscite hanno rimediato due sconfitte e un pareggio. Stecca l’Aglianese, che esce dalle prime cinque, sconfitto sul campo di un Corticella che con questi tre punti riprende fiato e si allontana dalla zona calda. Entra nei playoff, invece, per la prima volta in stagione il Fanfulla che con una rete nel finale batte una Correggese sempre inguaiata nella zona salvezza e alla terza sconfitta consecutiva. Nei pressi dei posti che contano anche la Sammaurese che sul campo del Real Forte Querceta recupera tre reti ai toscani per un punto d’oro e il Ravenna che torna alla vittoria dopo tre giornate di digiuno. Ad avvicinarsi alla zona franca è il Lentigione con la vittoria interna di misura sul Crema, mentre la Bagnolese non riesce a schiodarsi dal penultimo posto dopo la sfortunata sconfitta interna con il Prato, la quinta consecutiva.

(nella foto di Daniele Lugli, l’attaccante Marco Castelli festeggia la sua prima rete stagionale con la maglia del Carpi)