Nella quarta giornata di ritorno del girone D di Serie D, la caduta interna ad opera del Fanfulla della capolista Ravenna e che ha interrotto un striscia positiva dei romagnoli che durava da dodici giornate, fa rumore ed ha riaperto tutti i giochi in vetta. Delle prime sei ad approfittarne per avvicinarsi alla vetta sono state la Victor San Marino, ora a un punto, il Corticella che ha sconfitto il Lentigione nello scontro diretto per i playoff, e il Carpi, vittoria in rimonta sulla Pistoiese, ora sei lunghezze dalla vetta quando solo due giornate fa sembrava tutto finito per la squadra di mister Cristian Serpini. Passo falso interno anche del Forlì punito al terzo di recupero dal San Giuliano City. Poi quattro punti sotto dal gruppone di testa c’è un’Aglianese in grande spolvero, quarta vittoria consecutiva, e che ha ancora qualche speranza di puntare quantomeno ad un posto nei playoff. La Sammaurese batte di misura l’Imolese e si toglie dai guai. Per la zona salvezza dopo sette giornate di digiuno fondamentale vittoria del Progresso nello scontro diretto con il Certaldo, mentre il pareggio tra Mezzolara e Borgo San Donnino serve poco ad entrambe. Tanto per avere un’idea l’ultima vittoria dei bolognesi risale al 24 settembre dello scorso anno, alla terza giornata di andata (1 a 0 sul Prato).

(nella foto di Daniele Lugli l’esultanza del portiere del Carpi classe 2006, Cristian Lorenzi, dopo la vittoria sofferta contro la Pistoiese)