Dopo sette vittorie consecutive nel girone D di Serie D, la Giana Ermino perde dei punti per strada fermata sul pareggio dal Mezzolara. Del mezzo palso della capolista, però, ne approfitta solo la Pistoiese corsara sul campo del Crema e imbattuta da sei giornate (5 vittorie e un pareggio) che si piazza al secondo posto solitario. Pareggi, invece, per il Forlì a Prato e quello rocambolesco (3 a 3) del Carpi sul campo del Sant’Angelo con la squadra di mister Matteo Contini che si è fatta rimontare il doppio vantaggio. Il nuovo timoniere del Carpi rimane comunque imbattuto, due vittorie e un pari. Zona playoff chiusa dal Fanfulla che paga dazio con lo United Riccione che rivede la luce dopo un punto nelle ultime tre giornate e si allontana dalla zona calda. Continua la scalata del Ravenna, ora ad un solo punto dai primi cinque posti, e caduta interna per la Sammaurese ad opera della Bagnolese che da un calcio alla crisi dopo cinque sconfitte consecutive e si rilancia per la salvezza. La squadra di mister Claudio Gallicchio ha giocato in anticipo al sabato e per sua sfortuna i risultati della domenica non sono stati per niente favorevoli e quindi rimane al penultimo posto. Sul fondo classifica vittoria fondamentale della Correggese (nella foto la festa nello spogliatoio) dopo tre giornate di digiuno assoluto e settimo risultato utile del Lentigione che rimane nei playout. Sul fondo della graduatoria anche la vittoria dello Scandicci nel derby toscano con il Real Forte Querceta rimescola le carte e con solo il fanalino di coda Salsomaggiore che ormai pare avere il destino segnato. Mercoledì si torna in campo per il turno infrasettimanale e altri punti pesanti in palio.