Nella dodicesima giornata di andata del girone D di Serie D, il difensore classe 2003 della Correggese, Francesco Davighi, segna una rete incredibile al quinto minuto di recupero e che si ricorderà a lungo regalando tre punti d’oro alla sua squadra in chiave salvezza. Il derby, molto sentito e con il pubblico delle grandi occasioni, punisce troppo severamente un Carpi che soprattutto nel primo tempo ha sprecato tanto compresa una clamorosa occasione di Davide Villa a porta vuota e che anche lui si ricorderà a lungo. Carpi che con la terza sconfitta stagionale, tutte lontano dal Cabassi, fallisce l’aggancio al primo posto ma è un passo falso quasi indolore perchè la capolista Giana Erminio viene fermata sul pari sul campo di un Lentigione (nella foto di Barbara Bastoni l’undici di partenza) in crescita con anche Aglianese e Sammaurese che non vanno oltre il pareggio. Entra in zona playoff un sempre più sorprendente Real Forte Querceta alla pari dei bolognesi del Corticella che sbancano il campo di un Ravenna sempre più in crisi nonostante il cambio in panchina. Sesto risultato utile consecutivo per il Riccione che seppure a piccoli passi continua ad avvicinarsi alle zone che contano. Un Mezzolara casalingo, 4 le vittorie conquistate a Budrio, spegne ancora i sogni di gloria di un Forlì che viaggia a corrente alternata. Quarto risultato utile consecutivo per il Lentigione sempre comunque troppo vicino alla zona calda e atteso da un derby che si preannuncia molro caldo al Cabassi di Carpi. Ultimi due posti occupati dalla Bagnolese, seconda sconfitta consecutiva, e Salsomaggiore al quarto stop consecutivo.