Nella seconda giornata di ritorno del girone D di Serie D, altro passo falso del Carpi che non va oltre il pareggio interno con il fanalino di coda Borgo san Donnino. La squadra di mister Cristian Serpini oltre ad essere fuori dai playoff scivola e meno undici punti dalla capolista Ravenna che sta viaggiando come un treno, undicesimo risultato utile consecutivo e quarta vittoria di fila. A tenere il passo dei romagnoli c’è riuscito solo la Victor San Marino che ha regolato di misura la Pistoiese, mentre scivolano a meno sette il Corticella e il Forlì, con due pareggi senza reti rispettivamente con Fanfulla e Sammaurese. Si conferma il Lentigione (nella foto di Barbara Bastoni l’undici di partenza) che consolida la quinta piazza e avvicina le rivali con la vittoria di rigore sul Sant’Angelo. Chi sta risalendo la classifica è l’Aglianese, seconda vittoria consecutiva, che batte e agguanta in classifica l’Imolese. Il Prato, dopo la quaterna subita dal Ravenna, scivola nei playout dove a fare un passo in avanti deciso è stato il Certaldo che ha battuto e spedito nelle ultime due, retrocessione diretta, un Mezzolara che sta attraversando una crisi profonda. Oltre a quello del Borgo San Donnino ottimo punto anche per il Progresso opposto a un San Giuliano City che rimane ai margini della zona rossa.