Domani la Bagnolese, che arriva da tre sconfitte consecutive ed occupa la terz’ultima posizione nel girone D di Serie D, ha un cliente scomodo e riceve la visita della capolista Giana Erminio che nel turno infrasettimanale ha dato un calcio alla crisi tornando alla vittoria nel recupero sul campo del Prato. Ma Claudio Gallicchio (foto), consapevole della differenza sul piano tecnico, si attende risposte importanti dalla sua squadra. “Mancano poche partite – spiega l’allenatore della Bagnolese – per fare punti, quindi mi aspetto un reazione da parte della mia squadra sotto il punto di vista dell’orgoglio, perchè nel derby con il Lentigione è come se non fossimo scesi in campo. Poi è vero che giochiamo contro la prima in classifica, ma dobbiamo riscattarci anche sotto l’aspetto morale. E’ inutile ripetere che una squadra come la nostra vive sugli episodi, positivi o negativi, ma è sotto l’atteggiamento e la cattiveria agonistica che domani voglio vedere una squadra diversa rispetto a quella con il Lentigione. Siamo in una situazione disperata e dobbiamo mettere in campo la nostra disperazione”. Fuori per squalifica Vezzani e rientra Riccelli.