La Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato un cambiamento importante per tutti gli allenatori dei dilettanti. In sostanza chi è stato esonerato prima del 30 novembre potrà tornare in panchina nella stessa stagione. Queste le parti essenziali del comunicato ufficiale. “La Lega Nazionale Dilettanti, visto il punto 14 del Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 1 del 1° Luglio 2022, stagione sportiva 2022/2023; attese le disposizioni contenute all’art. 38, delle N.O.I.F., e all’art. 40, del Regolamento del Settore Tecnico; tenuto conto delle determinazioni assunte dal Consiglio Direttivo di Lega, nonché delle intese da ultimo raggiunte con l’Associazione Italiana Allenatori di Calcio; ravvisata la necessità e l’urgenza di integrare e modificare le disposizioni di cui al richiamato Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 1 del 1° Luglio 2022, stagione sportiva 2022/2023, comunica che l’allenatore/allenatrice esonerato/a prima del 30 Novembre 2022 da una Società associata alla L.N.D. o da Società di puro settore avrà la facoltà, in deroga alla normativa vigente, di tesserarsi e svolgere attività per altra Società nel corso della stessa stagione sportiva, a condizione che la nuova Società partecipi ad un girone diverso o ad un Campionato diverso da quello in cui partecipava la Società che ha esonerato il tecnico. Tale deroga non opera per gli Allenatori/Allenatrici esonerati dalla conduzione di squadre partecipanti all’attività giovanile di base”.

(fonte Notiziario del Calcio)