La vittoria sul campo di Corticella domenica scorsa ha rilanciato le ambizioni dell’Aglianese nel girone D di Serie D, ora in settima posizione ai margini della zona playoff: “Sono stati tre punti importanti – commenta l’allenatore Francesco “Ciccio” Baiano (foto dalla pagina facebook della società) – peccato che le tre espulsioni dei giocatori del Corticella abbiamo spostato l’attenzione su questa cosa e abbiano fatto passare in secondo piano la nostra bella prestazione che li ha innervositi perchè non riuscivano ad imporre il loro gioco. Tra l’altro le prime due espulsioni sono nate da falli di reazione e la terza per un intervento su un giocatore lanciato a rete, evidentemente la squalifiche pesanti saranno dovute a frasi contro l’arbitro, tuttavia non posso valutare. Preferisco parlare della mia squadra che sta facendo davvero bene. Nel mercato invernale abbiamo cambiato otto giocatori e non posso che essere soddisfatto visti i risultati (nelle ultime sette giornate l’Aglianese ha vinto sei partite e ne ha persa solo una, n.d.r.). In ogni caso la nostra scelta è di parlare poco e mantenere un profilo basso”. Domani nell’ottava giornata del girone di ritorno l’Aglianese affronta in casa il Lentigione battuto all’andata 2 a 1: “Il Lentigione è un’altra squadra rispetto ad allora – osserva mister Baiano – perché si è assestata e ora ha trovato una precisa quadratura, oltretutto è in salute, quindi sarà un impegno non facile. In un certo senso è uno scontro diretto, finalizzato a scoprire chi si può inserire alle spalle di Ravenna, Carpi e Forlì, che considero un gradino sopra. In corsa c’è anche il San Marino. Ci aspettano in questo mese le sfide con Ravenna, San Marino, Carpi e San Giuliano. Vedremo di che pasta siamo fatti”. Con il Lentigione mancheranno gli squalificati Viscomi e Remedi.

Giorgio Pregheffi