di Giorgio Pregheffi

Il pareggio conquistato ad Agliana domenica scorsa è bastato al Lentigione per conservare la quarta posizione nel girone D di Serie D: “È un gran bel punto – afferma convinto l’allenatore Paolo Beretti (foto di Barbara Bastoni) – perché l’Aglianese è la squadra che come gioco mi ha impressionato di più e abbiamo disputato entrambe una partita da intenditori. Ribadisco ancora una volta che noi stiamo facendo molto bene e mi sto divertendo. Quali i segreti di questo Lentigione? Lo spirito di sacrificio, la capacità di saper soffrire nei momenti di difficoltà e l’umiltà. Grazie a questi valori abbiamo fatto quel filotto di vittorie che ci ha permesso di salire in classifica e intendiamo difendere questa posizione, in altre parole non abbiamo intenzione di mollare un centimetro”. Domani il Lentigione affronta sul campo in sintetico di Sorbolo Mezzani il Progresso, sconfitto all’andata 2 a 0 con gol di Sala e Grifa: “Il Progresso non è certo un avversario da sottovalutare – osserva mister Beretti – tanto che ha fatto soffrire tutti, mister Vullo sta lavorando bene e ha dato una sua impronta alla squadra. Non sarà facile, penso che sarà una gara intensa. La formazione? A parte Pari, che sconta l’ultima delle 5 giornate di squalifica, ho a disposizione tutti, compresi Sabotic e Nanni, che hanno recuperato in pieno, quindi dovrò fare delle scelte”.