SANT’ANGELO – LENTIGIONE  1 – 1
RETI: 2’st Sparviero (S), 14 st  Rossi (L).
SANT’ANGELO: Ferrara, Berto (28’ pt Eberini), Opat (39’ st Barracane), Bugno, Hoxha, Baggi, Panatti, Zazzi (21’ st Ciccone), Gomez, Gobbi, Spaviero (14’ st Silla). (Cantoni, Bosco, Meloni, Balzano, Pesenti). All.: Gatti.
LENTIGIONE: Marconi, Tarantino, Sala (22’ st Matteo Cortesi), Lattarulo (30’ st Farinelli), Formato (38’ st Micheal), La Vigna, Sabotic, Nicolas Cortesi (17’ st Iodice), Bertolotti, Bonetti, Rossi (43’ st Roma). (Lugli, Egharevba, Muro, Moretti). All.: Beretti.
ARBITRO: Nuckchedy di Caltanissetta (Cusimano di Palermo e Rallo di Marsala).
Nell’undicesima giornata di andata del girone D di Serie D, il Lentigione continua il percorso positivo iniziato nelle ultime due giornate e conquista un punto anche sul difficile campo di Sant’Angelo Lodigiano, che in settimana ha affidato il ruolo di direttore sportivo all’ex Reggiana Raffaele Ferrara. I ragazzi di mister Beretti sono protagonisti delle occasioni più nitide della prima frazione di gara: al 13’ Sala spizza per Rossi, che crossa largo da destra trovando Bonetti con il colpo di testa dell’esterno del Lentigione che manca di un soffio la porta. La seconda chance è sui piedi di un ottimo Rossi che, servito da Formato, riesce a calciare solo debolmente e viene fermato d’istinto da Ferrara quasi sulla linea di porta. Nel resto dei primi quarantacinque minuti la partita si fa intensa e fisica, con il gioco concentrato a metà campo. La svolta arriva all’inizio della ripresa, quando Spaviero sfrutta una disattenzione della retroguardia difensiva del Lentigione per intercettare palla e battere a tu per tu Marconi. In un clima caldo davanti a un’importante cornice di pubblico, gli ospiti non accusano il colpo e sono bravi in circa dieci minuti a tornare subito in partita. Formato, oggi autore di una gara di grande spessore e sacrificio, fa sponda per Rossi (foto) con il centrocampista che si libera del difensore con un doppio dribbling e dal limite dell’area libera un meraviglioso destro a giro che finisce alle spalle dell’estremo difensore del Sant’Angelo. Dopo il pareggio il Lentigione cresce ulteriormente e per concretizzare il vantaggio manca solo l’episodio vincente. All’ultimo minuto, da uno schema su punizione, Iodice mette al centro per Matteo Cortesi ma il suo colpo di testa esce debole ed è facilmente controllato dal portiere. La squadra di mister Beretti sarà al lavoro già nella mattinata di domani, iniziando la settimana di lavoro che porterà al gara casalinga contro l’attuale capolista Giana Erminio.
(ufficio stampa Lentigione Calcio)