CARPI – PISTOIESE 3 – 2 

RETI: p.t. 3′ Saporetti (C), 32′ Carannante (P), 43′ Diakhate (P); s.t. 25′ Forapani (C), 39′ Mandelli (C).

CARPI (4-3-1-2): Lorenzi; Tcheuna, Rossini, Calanca, Verza; Bouhali (1′ s.t. Larhrib), Mandelli (48′ s.t. Ofoasi), Forapani; Cortesi (44′ s.t. Zucchini); Saporetti, Sall (15′ s.t. Arrondini). (Viti, Frison, Pirondi, Laamane, Montuoro). Allenatore: Serpini.

PISTOIESE (4-4-1-1): Mataloni; Pertici (29′ s.t. Cordato), Bailo, Kamana, Mendolia; Del Rosso (41′ s.t. Atsina), Carannante, Milani (11′ s.t. Faye), Ielo; Diakhate (21′ s.t. Fiaschi), Panicucci. (Gambassi, Biaggi, Marie Sainte, Evangelista, Virdò). Allenatore: Parigi.

ARBITRO: Boccuzzo di Reggio Calabria (Piedipalumbo di Torre Annunziata e Mongelli di Chieti).

Il Carpi va sulle montagne russe e alla fine sconfigge la Pistoiese in una partita pazzesca. Nel primo tempo la perla di Saporetti sembrava essere l’apertura di un pomeriggio di dominio, ma la reazione di orgoglio degli arancioni toscani (alle prese con una contestazione dei tifosi per vicende societarie) ha portato alla clamorosa rimonta con Carannante e Diakhate. Nella ripresa, dopo un palo colpito da Saporetti, l’assalto dei biancorossi è stato premiato dalla sassate di Forapani e soprattutto la rete decisiva di Andrea Mandelli (nella foto di Daniele Lugli festeggiato dai compagni). Il Carpi sale al quinto posto nel girone D di Serie D con 37 punti, a -6 dal Ravenna capolista e sconfitta a sorpresa in casa dal Fanfulla. Per rendere l’idea: alla fine della prima frazione, il Carpi era addirittura a -12 dai romagnoli. Al 3′ il Carpi passa già in vantaggio: Forapani batte un corner parabolico dalla sinistra e Saporetti, libero da marcature in area, fulmina Mataloni con una fantastica volèe sotto la Curva Bertesi-Siligardi. La Pistoiese fatica a reagire e dà l’impressione di poter capitolare. Al 20′ Saporetti filtra per Forapani che ostacola l’inserimento di Verza, il cui tiro debole viene parato a terra da Mataloni. Al 29′ spreca Bouhali, ben contrastato in scivolata disperata da Mendolia sull’invito di Saporetti. Dopo aver reclamato invano un rigore per tocco di braccio di Forapani al 28′, la Pistoiese riesce a pareggiare al 32′ con una puntata velenosa in area del capitano Carannante (non impeccabili la difesa, andata in confusione sull’incursione di Pertici, e Lorenzi). Al 36′ Pertici, servito da Panicucci su una leggerezza di Verza, sfiora l’incrocio. Nel finale del primo tempo diventa protagonista Diakhate: al 41′ si immola su Rossini negli sviluppi di un corner e poi al 43′ esplode il destro dal limite e pesca il giro perfetto per superare Lorenzi. Si va all’intervallo con la Pistoiese in vantaggio. Mister Serpini inizia la ripresa inserendo Larhrib per Bouhali, ossia un quarto giocatore con caratteristiche offensive oltre a Cortesi, Saporetti e Sall. Saporetti al 4′, su assist di Cortesi, colpisce la base del primo palo. Il 10 biancorosso è il più attivo e al 13′ il suo sinistro è alto di poco.  Al 25′ il Carpi esce da una fase appannata dell’incontro e pareggia con lo stesso schema dell’1-0: angolo lungo di Cortesi dalla sinistra, Forapani al volo da fuori sfodera un destro violento rasoterra e Mataloni non può farci nulla. Il portiere ospite vola al 27′ su un destro da lontano di Mandelli. La pressione del Carpi aumenta vertiginosamente e al 39′ ecco il 3 a 2: Cortesi appoggia per Mandelli che con un destro potente terra-aria piega le mani di Mataloni. Vengono concessi 5′ di recupero dove il Carpi mantiene il risultato con sicurezza e senza correre grossi rischi.

(fonte Santiago Favilla per radio5punto9.it)