Il Real Forte Querceta, una delle cinque formazioni toscane del girone D di Serie D, ha vissuto un momento di difficoltà, tanto che si era venuto a trovare ai confini della zona playout: i tre punti nella gara col Ravenna l’hanno fatto risalire a metà classifica con 38 punti: “La vittoria di domenica scorsa – dichiara l’allenatore Simone Venturi (foto) – ha messo le cose a posto. Tra infortuni, squalifiche e mille difficoltà, il nostro morale era basso, ora siamo un po’ più tranquilli. Tuttavia non è certo il caso di abbassare la guardia. Il campionato comincia adesso: a parte le prime tre, c’è un gruppone e non c’è niente di scontato. La quota salvezza dovrebbe essere sui 45 o 46 punti, in questa fase bisogna lottare”. La squalifica di Pegollo complica le cose per il Real Forte Querceta in vista del confronto col Carpi in programma domani al Cabassi nella decima giornata di ritorno: “Il nostro capitano – rileva mister Venturi – è stato ammonito dopo aver siglato il gol partita nel match col Ravenna, era diffidato ed è scattata la squalifica poi ha rischiato anche un altro cartellino. La sua assenza è pesante, perché il Carpi è una squadra forte. So che ha alcuni giocatori indisponibili, ma ha una rosa ampia e di qualità, per cui per noi è uno scoglio molto arduo, ma ci siamo preparati al meglio”.

(Giorgio Pregheffi)