di Giorgio Pregheffi

L’allenatore della Correggese, Antonio Soda (foto di Daniela Asioli), non ha ancora digerito la mancata vittoria della sua squadra nel turno di domenica scorsa nel girone D di Serie D, raggiunta al 92’ su calcio di rigore dal Crema: “Purtroppo – commenta Soda – abbiamo pagato un’ingenuità difensiva e Recino è stato bravo a guadagnarsi e poi a trasformare il rigore. Peccato, perché abbiamo anche colpito un palo con Manuzzi e non abbiamo chiuso una partita che avremmo meritato di vincere per le occasioni avute. La media punti da quando sono arrivato resta ottima, tuttavia siamo ancora in zona playout e dobbiamo rincorrere”. Domani nella decima giornata di ritorno, la Correggese fa visita all’Aglianese, che è nona in classifica con 39 punti; all’andata la gara terminò 1 a 1 con gol di Villanova e Remedi: “L’Aglianese – osserva il mister della Correggese – ha fatto tanti punti nella prima parte, poi ha avuto un calo ma si è ripresa ed è in una posizione tranquilla. Il suo allenatore, Baiano, lo conosco bene visto che ho giocato insieme a lui nell’Empoli ed era davvero un grande attaccante, nel nuovo ruolo ha portato le sue idee e sta facendo bene. Sarà una partita impegnativa, non so se possa essere bella, il campo non aiuta e sono propenso a credere che sia una partita ‘sporca’. Per noi l’obiettivo è fare punti sempre. Ci mancherà Rizzi, che è squalificato, il suo sostituto naturale è Pozzebon, un ragazzo che ha qualità ed è un grande professionista”.