Il Progresso, squadra bolognese, è stato ripescato in Serie D poco prima dell’inizio del campionato: “Il fatto di non sapere fino all’ultimo in quale categoria avremmo giocato – osserva l’allenatore, il 42enne Matteo Vullo (foto) – fa capire quali siano le difficoltà e la società è consapevole dei problemi che avremmo incontrato. Tutto sommato possiamo essere soddisfatti. È vero, siamo ultimi ma 6 punti li abbiamo fatti e abbiamo sempre dato tutto. In particolare sabato scorso con la Pistoiese abbiamo disputato una partita stupenda, e anche se abbiamo perso di misura siamo usciti tra gli applausi del pubblico toscano. In ogni gara siamo pronti a vendere cara la pelle. Il problema è che finalizziamo poco rispetto al gioco che produciamo e questo ci penalizza non poco”. Domani nella nona giornata il Progresso ospita il Lentigione allo stadio di Castel Maggiore: “Il Lentigione è un’ottima squadra – sottolinea mister Vullo – so che gli mancano Pari e soprattutto il bomber Formato, ma anche noi non possiamo disporre della difesa titolare. Prevedo una partita spigolosa e piuttosto contratta”. Nel Progresso sono out Busi, Ferraresi e Biguzzi.

Giorgio Pregheffi