Il successo esterno di domenica scorsa sul campo del Mezzolara ha portato il Lentigione al decimo posto in classifica con 9 punti nel girone D di Serie D, quindi in una posizione più tranquilla: “È stata una vittoria importante – sottolinea l’allenatore Paolo Beretti (foto di Barbara Bastoni) – e nel primo tempo ho visto il miglior Lentigione della stagione. In inferiorità numerica sono venuti fuori il cuore e lo spirito di sacrificio. Inoltre la squadra non si è disunita neppure quando siamo rimasti in 9 e nel finale Formato, che ha disputato una prova di grande generosità, ha messo la sua firma. Una giornata da ricordare per noi. Peccato le due espulsioni, che ci privano per un turno di due giocatori importanti come Nappo e Sabotic, cui c’è da aggiungere l’infortunio di Pari, una frattura che lo costringe a star fuori per almeno 30 o 40 giorni”. Domani il Lentigione alle ore 15, nell’anticipo dell’ottava giornata, ospita sul campo in sintetico di Sorbolo Mezzani, nel parmense, l’Aglianese, squadra toscana allenata da Ciccio Baiano: “L’Aglianese – osserva mister Beretti – ha una rosa importante, ha giocatori di qualità, a cominciare da Bocalon e Gabbianelli, e un bravo tecnico. Non guardo la classifica, è partita male ma ha i mezzi per risalire. Prevedo una partita combattuta, per prevalere dobbiamo fare una grossa impresa”. Per quanto riguarda la formazione, sono out Pari, infortunato, Nappo e Sabotic, squalificati per una giornata dal giudice sportivo. Ha recuperato Battistello, tornato a disposizione, e andrà in panchina Montipò.

Giorgio Pregheffi