di Giorgio Pregheffi

Il Lentigione ha chiuso il girone di andata nel girone D di Serie D, virando a 30 punti al quinto posto in classifica a pari merito col Carpi, per un piazzamento che soddisfa pienamente l’allenatore Paolo Beretti (foto di Barbara Bastoni): “Siamo andati oltre le più rosee aspettative, con una squadra quasi completamente nuova e con tante scommesse vinte, a cominciare da Montipò che ho voluto fortemente conoscendo le sue qualità. Peccato che sia fermo dall’8 dicembre, in attesa di una visita di controllo fissata il 10 gennaio che dovrà stabilire se sia idoneo per riprendere l’attività. Detto questo il rendimento della squadra è stato molto positivo e ripeto quello che ho detto all’inizio: non ci poniamo particolari obiettivi ma neppure limiti. Giochiamo partita per partita, con determinazione ma anche con serenità e proprio questo spirito finora ha portato i risultati che abbiamo ottenuto. Pertanto proseguiamo su questa strada. Inoltre, considerato che la quota salvezza dovrebbe essere 43 punti, cerchiamo di arrivarci prima possibile e dopo vedremo cosa fare”. Domani si apre il girone di ritorno con la visita al San Giuliano City, col quale il Lentigione all’andata aveva pareggiato 1 a 1, vantaggio di Formato poi pari di Cinelli: “Il San Giuliano City forse non ha rispettato le previsioni – osserva mister Beretti – ma è reduce da tre vittorie e un pareggio ed è una squadra che merita rispetto, indipendentemente da alcune assenze. Sarà una partita tirata, speriamo che il campo sia in buone condizioni e tenga visto il previsto cambiamento del tempo”. Per quanto riguarda la formazione, ancora out Montipò e in dubbio Sabotic, mentre fra i disponibili figura anche il neo acquisto Christian Casucci arrivato dal Prato in cambio di Bonetti.