UNITED RICCIONE – CORREGGESE 3 – 1

RETI: 20’ st D’Antoni (U), 26’ st Colacicchi (U), 30’ st autorete Rinaldi (C), 47’ st Lordkipanidze (U).

UNITED RICCIONE: Pezzolato, Contessa, Rinaldi, Benedetti (34’ pt Zappa), D’Antoni (45’ st Biguzzi), Colacicchi, Bellini, Lordikpanidze, Abonckelet, Gambino, Colombo. A disposizione: Dafazio, Silvestri, Capicchioni, Panaioli, Artur, Rui, Cavallini. Allenatore Mattia Gori.

CORREGGESE: Tzafestas, Mattia Bassoli (34’ st De Luca), Davighi, Gomis (29’ st Simoncelli), Gozzi, Pupeschi, Valeriani, Manuzzi, Ferretti (34’ st Cavallari), Villanova, Simone Bassoli (40’ st Galli ). A disposizione: Falavigna, Giorcelli, Bradarskiy, Palma, Messori. Allenatore: Antonio Soda

ARBITRO: Pazzerelli di Macerata (Maroni di Fermo e D’Ovidio di Pesaro).

NOTE: Ammoniti: Pupeschi, Simoncelli e Bellini. Espulso il mister del Riccione, Mattia Gori, per proteste. Angoli: 4 a 5. Recuperi: 1′ pt e 3 st

RICCIONE (Rimini) – Nella 15° di andata del girone D di Serie D, continua il tabù trasferta per la Correggese che nemmeno a Riccione riesce a trovare la prima vittoria in campionato lontano dal Borelli. Il tecnico della Correggese, Antonio Soda (foto), prova a dare continuità all’undici schierato la settimana prima con il Forlì, con l’unico cambio che è l’inserimento di Mattia Bassoli, rientrato dalla squalifica, sulla corsia di destra, mentre in panchina si rivede il capitano Daniele Simoncelli assente nelle ultime gare per squalifica. L’importanza della partita per entrambe le squadre si sente in campo, con i biancorossi che vogliono provare a risalire in classifica, mentre i padroni di casa arrivano all’appuntamento reduci da due sconfitte consecutive. E’ il Riccione che nella prima parte di gara prova a tenere in mano il pallino del gioco, con la Correggese attenta a non rischiare nulla e affidandosi poi alle giocate dei propri attaccanti una volta riconquistata palla. I romagnoli si fanno preferire per volume di gioco, ma i primi pericoli sono di marca biancorossa, con prima un colpo di testa di Pupeschi da pochi passi deviato in angolo e sul corner la palla calciata da Villanova attraversa tutta la linea di porta senza che nessuno riesca ad intervenire. I padroni di casa si fanno vedere con una punizione di Lordkipanidze deviata da Tzafestas, poi il Riccione diventa più vivace con l’ingresso in campo di Zappa al posto dell’infortunato Benedetti, che impegna subito il portiere della Correggese. Ospiti che si fanno rivedere in avanti prima dell’intervallo con un tiro da fuori area di Simone Bassoli ben controllato dal portiere. Nella ripresa sono subito i padroni di casa che si fanno vedere in avanti, ma ancora una volta Tzafestas devia in corner, mentre la Correggese si affida al sinistro di Villanova su punizione, ma il tiro viene deviato. A metà ripresa arriva però il vantaggio dei padroni di casa che recuperano palla a centrocampo e sul cross D’Antoni tutto solo in area mette dentro. Passano sei minuti e il Riccione raddoppia con Colacicchi che da due passi dalla linea di porta mette dentro con il petto un cross dalla destra di Lordkipanidze. Sotto di due gol la Correggese si sveglia e trova quasi subito la rete che riapre la gara con Manuzzi che recupera palla e cerca di servire in area Ferretti, Rinaldi nel tentativo di anticipare l’attaccante biancorosso mette il pallone alle spalle del proprio portiere. Galvanizzata dal gol la Correggese si spinge in avanti e ha l’occasione per trovare il pareggio quando un tiro dalla distanza di Villanova viene respinto malamente da Pezzolato, il pallone si impenna e scheggia la traversa permettendo ai romagnoli di liberare l’area. Con la Correggese tutta in avanti alla ricerca del gol del pari nel recupero arriva la terza rete del Riccione che chiude la partita, con i padroni di casa che recuperano palla a metà campo e Lordkipanidze tutto solo davanti a Tzafestas non sbaglia. “Dispiace perdere una partita così – ha affermato il tecnico della Correggese, Antonio Soda – perché per più di un’ora di gioco la partita era sotto controllo e stavamo spingendo per provare a vincere, ma se regaliamo dei gol diventa tutto più difficile”. Il mister della Correggese sottolinea però la reazione della squadra: “Sotto di due reti abbiamo reagito in modo importante – ha sottolineato Soda – trovando il due a uno e colpendo una traversa che avrebbe potuto cambiare la partita. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare per non commettere più certi errori banali che continuiamo a fare”.

Andrea Munari

Responsabile Ufficio Stampa e Team Manager Correggese Calcio 1948