SPORTING SCANDIANO – CAVEZZO 2 – 1

RETI: p.t. 40′ Hoxha (C), 45′ Iaquinta (S); s.t. 30′ Burani (S).

SPORTING SCANDIANO: Antonioni, Valestri, Filippo Burani, Iaquinta, Bonora, Duci, Ferrari, Koni, Corrente (41′ s.t. Riccardo Burani), Suma (27′ s.t. Predelli), Turrini (11′ s.t. Paoli). (Tarabelloni, Galloni, Giordano, Bottazzi, Grisendi, Waddi). Allenatore: Baroni.

CAVEZZO: Valentini, Vatra (34′ s.t. Dondi), Saracino, Hoxha, Nicolò Malavasi, Marcello Malavasi (16′ s.t. Masiello), Storchi (16′ s.t. Muracchini), Boschini (40′ s.t. Pacella), Kolaveri, Diegoli, Casari. (Sorrentino, Ndiaye, Gilioli, Pressato, Tonini). Allenatore: Gatto.

ARBITRO: Coppola di Imola (Di Meo e Craparo di Parma).

Nell’undicesima di ritorno del girone B di Promozione dopo cinque giornate di digiuno lo Sporting Scandiano di mister Lorenzo Baroni (foto) ritrova la vittoria contro un Cavezzo sempre più in crisi e che nonostante il cambio in panchina ha subito l’ottava sconfitta consecutiva. Su un campo ridotto ad una palude difficilmente è possibile vedere una bella gara, piuttosto si assiste ad una contesa giocata sulla prestazione agonistica e sulla tenuta atletica e così è stato. Lo Sporting Scandiano alla fine vince con merito sia perché ha fatto vedere qualcosa in più sia perché è stato in grado di recuperare lo svantaggio. Nel primo tempo solo grandi duelli a centrocampo fino a che la gara si sblocca al 40′ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo per gli ospiti è Hoxha che salito dalla difesa salta indisturbato e porta in vantaggio i suoi. Immediato pareggio degli scandianesi al 45′ con Iaquinta che calcia una punizione innocua che il portiere avversario si lascia passare sotto la pancia. Nel secondo tempo gli ospiti pagano lo sforzo agonistico ed escono i rossoblù che al 28′ sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Corrente a lato di un nulla e poi ancora Corrente un minuto dopo calcia a botta sicura ma trova una fortunosa deviazione di un difensore in angolo. Dal successivo tiro dalla bandierina è Burani che anticipa tutti di testa e sigla il gol che vale i tre punti per i padroni di casa. Il Cavezzo prova il forcing finale ma la difesa locale e il campo impossibile rendono vani tutti i loro tentativi.

(fonte asd sporting scandiano)