SPORTING SCANDIANO – BIBBIANO SAN POLO 1 – 1
RETI: p.t. 10′ Filippo Burani (S); s.t. 30′ Messori (B).
SPORTING SCANDIANO: Antonioni, Barbieri, Filippo Burani, Iaquinta (40′ s.t. Waddi), Bonora, Valestri, Ferrari, Koni (20′ s.t. Duci),Turrini, Suma (42′ s.t. Cagnoli), Predelli (25′ s.t. Corrente). (Tarabelloni, Malvolti, Giorgi, Riccardo Burani, Bigliardi). Allenatore: Lorenzo Baroni.

BIBBIANO SAN POLO: Carpi, Rota, Ravanetti, Riccardi (18′ s.t. Bassissi), Errigo, Macca, Finocchio, Benassi, Messori, Cilloni, Borges(18′ s.t. Rozzi).
(Vergalli, Meluzzi, Galassi, Rossi, Trivieri, Carlini). Allenatore: Andrea Tedeschi.

ARBITRO: Vallone di Piacenza (Pette di Bologna e Cantello di Modena).

Lo Sporting Scandiano di mister Lorenzo Baroni (foto) regge bene l’urto contro il Bibbiano San Polo, primo della classe nel girone B di Promozione, disputando un’ottima gara e portando a casa un pareggio che per quanto visto in campo gli va pure stretto, stante che dopo essere passato in vantaggio, ha fallito almeno tre volte la palla del raddoppio. Sull’altro fronte un Bibbiano che ha portato a casa un punto con l’unico tiro in porta nell’arco della gara e in modo abbastanza fortunoso. I rossoblù della Rocca iniziano meglio la gara creando un paio di favorevoli azioni e pervengono al vantaggio al 10′ quando sugli sviluppi di un angolo è Filippo Burani che da centro area aggancia la palla e gonfia la rete. La reazione del Bibbiano è sterile e per tutta la gara produrrà solo dei traversoni sui quali è sempre attento Antonioni, con gli scandianesi che si difendono con ordine e ripartono, tanto che l’unica palla gol creata dagli ospiti è di Messori che di testa manda a lato di poco. Nel secondo tempo la pressione del Bibbiano si fa più marcata, ma le occasioni più ghiotte capitano ai locali sempre con Suma che al 12′ si getta su una verticalizzazione di Ferrari e da buonissima posizione spara alto e al 22′ è Ferrari che dopo essere arrivato sul fondo gli mette la palla sul piede, ma la sua conclusione a colpo sicuro incoccia un difensore e carambola fortuitamente tra le braccia del portiere e un minuto dopo ancora  Suma ubriaca in dribbling un paio di avversari e si libera al tiro da sottomisura ma poi, da favorevole posizione, calcia a lato. Dopo tanti errori, interviene la legge che nel calcio difficilmente sbaglia, gol sbagliato – gol subito e al 30′ c’è un tiraccio da fuori area di Finocchio che sarebbe finito chissà dove, ma la palla incoccia un difensore e viene deviata proprio sul piede di Messori che da pochi metri realizza il pareggio. Nell’ultimo quarto d’ora più recupero sono i locali che vanno in sofferenza, ma fanno quadrato e stringono i denti evitando di subire la beffa della sconfitta.

(fonte asd sporting scandiano)