BAGNOLESE – FABBRICO 1 – 2

RETI: pt 38’ Napoli (B); st 30’ Davitti (F), 44’ Faye (F).

BAGNOLESE (4-3-1-2): Michele Giaroli; Curti, Ogunleye, Davide Calabretti, Alessandro Denti; Corbelli, Piras, Samuel Ganassi (20’ st Posponi); Coscelli (48’ st Lecce); Napoli (45’ st Fino), Martinez. A disposizione: Scardovelli, Baldini, Prendi, Fiorentino, Scalea, Benassi. Allenatore: Brandolini.

FABBRICO (3-5-2): De Prisco; Barbetta, Bationo, Aldrovandi (15’ st D’Ambrosio); Barbieri (29’ st Puglisi e dal 45’ st Guerri), Michelotti, Faye, Bassoli, Pipoli; Zampino, Davitti. A disposizione: Avgul, Gibertoni, Foderaro, Carnevali, Poerio, Messere. Allenatore: Cristiani.

ARBITRO: Zampini di Ravenna (Papi e Gaglio di Parma).

NOTE: pomeriggio di sole e terreno di gioco in precarie condizioni. Spettatori 250 circa. Ammoniti: Michele Giaroli della Bagnolese, Faye, Bationo e Davitti del Fabbrico. Espulsi: Martinez della Bagnolese al 25’ pt per doppia ammonizione e Corbelli della Bagnolese al 44’ pt per doppia ammonizione.  Angoli: uno a sei per il Fabbrico. Recuperi: 5’ pt e 6’ st.

BAGNOLO IN PIANO (Reggio Emilia) – L’incandescente derby del “Fratelli Campari” lo vince il Fabbrico in rimonta, contro una Bagnolese costretta per più di un tempo alla doppia inferiorità numerica. Quando è ora di andare al riposo i rossoblù sono già ridotti in nove uomini, dato che la partita di Martinez dura meno di mezz’ora e quella di Corbelli fino quasi all’intervallo. In un secondo tempo giocato solo ed esclusivamente nella metà campo della Bagnolese, il Fabbrico deve però aspettare gli ultimi venti minuti di gioco per scardinare l’eroico muro rossoblù. Tra un’espulsione e l’altra, Michele Giaroli al 29’ blocca a terra il tiro di un’egoista Bassoli, che prova la soluzione personale anziché mettere sotto porta dove c’erano liberissimi Davitti e Pipoli, mentre al 38’ la Bagnolese va in vantaggio con il lungo lancio di Piras per il taglio in area di Napoli che poi incrocia di precisione verso il palo più lontano. Nel recupero del primo tempo Davitti fa le prove per il gol, ma Michele Giaroli in uscita gli chiude la porta. L’andazzo della ripresa è scontato: Bagnolese tutta chiusa a riccio con abnegazione e volontà, Fabbrico che cerca in tutti i modi i varchi gusti ma faticando comunque ad essere pericoloso. Anzi, al 28’, su imbucata del subentrato Posponi, è Napoli in allungo a sfiorare un clamoroso raddoppio. Alla mezz’ora pareggia Davitti, poi quasi allo scadere il Fabbrico mette la freccia con l’ex Faye (foto) che risolve una mischia. Quarta sconfitta di fila per la Bagnolese, mentre il Fabbrico torna al successo dopo sette turni caratterizzati da cinque pareggi e due sconfitte.

Luca Cavazzoni