FIDENTINA – CORREGGESE 1 – 4

RETI: 43’ pt Gigli (C), 49’pt Andolina (C), 35’st Galli (), 42 st autorete di Cipriani (F), 47’ st Cappelluzzo su rigore (C).

FIDENTINA: Marconi, Agostinelli (15’st Lorenzani), Casarini (5’st Visconti), Petrelli, Rieti, Leporati, Kane, Varani, Pellegrini, Delfanti (24’st Tonelli), Quenda (15’st Elhani). A disposizione Monica, Ferraroni, Ubaldi, Lorenzani, Olivieri, Ferri. Allenatore: Parmigiani.

CORREGGESE: Cipriani, Ghizzardi, Colombo (35’st Ughetti), Gigli, Bertozzini, Galli, Simoncelli (20’st Galletti), Staiti, Leonardi (38’st Nanetti), Luppi (20’st Cappelluzzo), Andolina (35’st Vittorini). A disposizione: Cavazza, VIttorini, Truzzi, Catellani. Allenatore: Soda.

ARBITRO: Grillo di Modena (Riccardo Ghidoni di Reggio Emilia e Bracali di Piacenza).

NOTE: ammoniti: Bertozzini, Colombo e Andolina. Angoli: 4 a 5. Recupero: 3’ pt e 7’ st.

FIDENZA (Parma) –  Quarta vittoria consecutiva per la Correggese che ha cambiato marcia e continua la sua rincorsa verso la vetta del girone A di Eccellenza. La partita però è stata molto più complicata di quanto il risultato finale possa far pensare, con i padroni di casa che hanno provato a macinare gioco per tutto l’arco dei novanta minuti cercando di impensierire la retroguardia biancorossa. La Correggese si rende subito pericolosa in avvio di gara con un’incursione sulla destra di Ghizzardi che entra in area di rigore dalla corsia di destra e prova a concludere a rete trovando però la pronta risposta di Marconi. I biancorossi come di consueto provano subito a partire forte, ma non riescono a trovare la via del gol, con la Fidentina che tiene la linea difensiva molto alta facendo finire spesso in fuorigioco gli attaccanti ospiti. I padroni di casa poi non rinunciano mai a giocare il pallone e nella prima parte di gara si rendono pericolosi soprattutto da calcio piazzato, con Casarini che prova tre volte ad inquadrare la porta, ma trova pronto Cipriani. La Correggese riesce a creare pericoli quando spinge sugli esterni e da un cross di Ghizzardi arriva la palla più pericolosa del primo tempo, con Marconi che anticipa Simoncelli senza però riuscire a trattenere il pallone che arriva sui piedi di Andolina, ma il numero undici biancorosso calcia a lato a porta vuota. A pochi minuti dall’intervallo poi i biancorossi passano in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Gigli che si libera perfettamente al tiro e non lascia scampo a Marconi. Sotto di un gol i padroni di casa provano a spingersi in avanti prima di andare negli spogliatoi e, il tiro a botta sicura di Pellegrini viene respinto in angolo da Bertozzini. Sul ribaltamento dell’azione poi su un cross dalla sinistra di Leonardi arriva Andolina sul secondo palo che di testa mette in rete il due a zero. Nella ripresa il copione della partita non cambia, con i padroni di casa che si spingono in avanti alla ricerca del gol che possa riaprire la gara e la Correggese che trova spazi alle spalle della linea difensiva, senza però riuscire a realizzare il terzo gol. Su un paio di incursioni di Ghizzardi sulla corsia di destra non arriva nessuno all’impatto con il pallone, mentre i biancorossi protestano per un presunto fallo su Leonardi lanciato a rete non ravvisato dal direttore di gara. Con il passare dei minuti la Fidentina alza sempre di più il proprio baricentro e la Correggese trova ampi spazi nella metà campo avversaria. Sugli sviluppi di un uno – due tra Cappelluzzo ed Emanuele Galli (foto d’archivio di Daniela Asioli) quest’ultimo di sinistro mette la sfera all’incrocio dei pali siglando il tre a zero. Nei minuti finali i padroni di casa si spingono in avanti alla ricerca del gol e lo trovano sugli sviluppi di un calcio di punizione, con Cipriani che non trattiene il pallone in uscita e non riesce poi ad evitare che entri in rete. Sul finale poi è Cappelluzzo a mettere la parola fine alla partita venendo atterrato in area di rigore. Il direttore di gara non ha dubbi e indica il dischetto, sul punto di battuta si presenta lo stesso Cappelluzzo che spiazza Marconi siglando il definitivo quattro a uno. “Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile – ha commentato a fine gara il tecnico della Correggese Antonio Soda – perché a dispetto di quanto dica la classifica la Fidentina è una buona squadra che prova sempre a giocare a calcio. Abbiamo fatto fatica a trovare i giusti tempi nelle giocate, commettendo alcune ingenuità. I due gol realizzati prima dell’intervallo hanno indirizzato la gara e siamo stati bravi a non abbassarci nella ripresa segnando altri due gol. Dobbiamo migliorare su alcune ingenuità per i gol che subiamo”.

Andrea Munari

Responsabile Ufficio Stampa e Team Manager Correggese Calcio 1948