FABBRICO – CORREGGESE 1 – 1

RETI: 30’pt Leonardi (C), 47’st Davitti (F).

FABBRICO: De Prisco, Dodi (31’st Barbieri), Pipoli, Guerri, Barbetta, Bationio, Faye, Michelotti (44’st Aldrovandi), Zampino, Bassoli, Puglisi (21’st Davitti). A disposizione: Avgul, Gibertoni, Giovani, Carnevali, Poerio, Foderaro. Allenatore: Golinelli.

CORREGGESE: Cipriani, Ghizzardi, Prasso, Vezzani, Benedetti, Gigli, Galletti, Galli, Solinas (29’st Luppi), Simoncelli, Leonardi. A disposizione: Cavazza, Bertozzini, Colombo, Candeloro, Truzzi, Catellani, Mollicone, Staiti. Allenatore: Gallicchio.

ARBITRO: Ambrosino Sabatino di Nola (Papi di Parma e Lauriola di Bologna).

FABBRICO (Reggio Emilia) – Inizia con una beffa al secondo minuto di recupero il girone di ritorno in Eccellenza della Correggese, con i biancorossi che impegnati nel derby reggiano a Fabbrico su un campo reso pesante dalla pioggia, trovano il vantaggio nella prima frazione di gioco con Leonardi, colpiscono due traverse con Gigli e creano altre occasioni senza riuscire a sfruttarle, prima di subire la rete del pareggio di Davitti nel recupero. Sotto una pioggia costante Correggese e Fabbrico danno vita a una vera e propria battaglia in cui entrambe le squadre faticano a costruire gioco e cercando di allontanare il più velocemente possibile il pallone dalla propria area di rigore. Nella prima parte di gara però sono i padroni di casa a iniziare meglio conquistando subito una serie di calci d’angolo e provando a creare pericoli dalle parti di Cipriani, mentre la Correggese ha faticato a trovare le giuste distanze in campo, dove hanno fatto l’esordio dal primo minuto i nuovi arrivati Benedetti e Prasso. I biancorossi iniziano a fare gioco nella seconda metà della prima frazione di gioco quando riescono anche a trovare alcune giocate palla a terra soprattutto sulla corsia di destra e, al primo squillo in area di rigore, De Prisco d’istinto devia in corner su Leonardi. Sugli sviluppi del calcio d’angolo arriva il vantaggio della Correggese. Gigli salta più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa finisce sulla traversa arrivando poi sui piedi di Luca Leonardi (foto di Daniela Asioli) a pochi passi dalla linea di porta, con l’attaccante biancorosso che non ha problemi ad insaccare. Subito dopo il vantaggio Correggese ancora pericolosa con Leonardi che dall’interno dell’area di rigore serve Simoncelli a pochi passi dal portiere, ma il capitano biancorosso viene murato dalla difesa di casa in chiusura disperata. E’ la squadra di mister Gallicchio a premere nella parte finale del primo tempo e rendersi pericolosa ancora su calcio piazzato. Prima è Gigli che con un pallonetto al volo colpisce ancora la traversa a portiere battuto e, poco prima dell’intervallo, con un calcio di punizione che attraversa tutta l’area di rigore senza che nessuno riesca ad intervenire. Nella ripresa le difficili condizioni del campo rendono difficile per entrambe le formazioni riuscire a giocare il pallone, limitandosi a non correre rischi. La Correggese cambia assetto tattico, mentre i padroni di casa provano a rendersi pericolosi con tanti cross, sempre ben controllati dalla retroguardia biancorossa. Sul finale però arriva la beffa per la Correggese con il Fabbrico che approfitta di una respinta corta della difesa e con un cross dalla destra trova Davitti che di testa batte Cipriani infilando la palla all’angolino basso alla sinistra del portiere, con l’estremo difensore che riesce ancora sfiorare il pallone senza però evitare la rete. Negli ultimi minuti di recupero i biancorossi si riversano in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio e rischiano su una ripartenza del Fabbrico concedendo un calcio di punizione dal limite dell’area, con l’ex Simone Bassoli che calcia alto sulla traversa prima del triplice fischio del direttore di gara.

Andrea Munari

Responsabile Ufficio Stampa e Team Manager Correggese Calcio 1948