MODENESE – VIRTUS CASTELFRANCO 1 – 0

RETE: 14’ p.t. Serroukh.

MODENESE: Della Corte, Lo Bello, Lazzaretti, Alicchi, Lusvarghi, Saetti Baraldi, Serroukh (35′ s.t. Malverti), Boriani, Alessandro Borghi, Scarlata (27′ s.t. Capasso), Stefano Borghi. (Paganelli, Pjolla, Laino, Belfakir, Dwomoh, Orsini, Ouattara). All.: Bernabiti (Pittalis squalificato).

VIRTUS CASTELFRANCO: Gibertini, Pepe, Hajbi, Caesar (48′ s.t. Lodi), Ficarelli (15′ s.t. Casarano), Palmiero, Mantovani, Timperio, Bertetti (15′ s.t. Zito), Cantarello (5′ s.t. Glorioso), Nait. (Guerrieri, Tesone, Meschiari, Barbieri, Assouan). All.: Fontana.

ARBITRO: Zampa di Cesena (Cherni di Bologna e Tonti di Rimini).

Impresa della Modenese che nella 14° giornata di andata del girone A di Eccellenza oltre a conquistare i primi tre punti casalinghi e infligge la prima sconfitta in campionato alla capolista Virtus Castelfranco. Partenza infuocata dei padroni di casa che nei primissimi minuti di gioco vanno vicini al vantaggio in ben due occasioni con le conclusioni da fuori area di Alicchi. Rete del vantaggio che arriva poco dopo sugli sviluppi di un calcio dangolo: dopo una serie di rimpalli, il pallone finisce in area di rigore ed è lesto Serroukh (foto) a deviare in rete. Il primo tempo prosegue a ritmi alti e con numerosi falli, ma senza occasioni nitide da entrambe le parti. Al terzo minuto della ripresa, la partita viene sospesa a causa dell’infortunio del secondo assistente. Dopo trenta minuti di sosta, la partita riprende con larrivo di un nuovo guardalinee. Nei primi minuti della ripresa, entrambe le squadre sfiorano il gol ma sono bravi Gibertini e Della Corte a respingere i pericoli. Al 15′ Scarlata spreca la palla del raddoppio, dopo essere stato servito con un filtrante millimetrico da Serroukh. Al 30′ il direttore di gara estrae il secondo cartellino giallo nel giro di cinque minuti ai danni di Glorioso per un fallo su Alicchi. Il Castelfranco rimane in dieci però non si scompone e, cambiando modulo, si getta ulteriormente in attacco dopo qualche sostituzione. Allultimo minuto, clamorosa occasione di chiudere la partita per la Modenese con Stefano Borghi che spara alto dopo aver controllato tutto solo in area di rigore. La partita finisce, con gli animi tesissimi, dopo sette minuti di recupero.

(fonte e foto ufficio stampa Modenese Calcio)