Giacomo Ferretti (nella foto a sinistra insieme al d.s. Matteo Panciroli) e il suo staff rimarranno sulla panchina del Montecchio, neo promosso e terz’ultimo nel girone A di Eccellenza, fino al termine della stagione. E’ lo stesso presidente Massimiliano Palmia, che lo conferma indicando anche che, se ci saranno delle occasioni sul mercato per rinforzare la rosa, la società le prenderà in considerazione, ma senza fare stravolgimenti economici. “Eravamo consci che l’impatto con il campionato di Eccellenza sarebbe stato duro – dice Palmia – siamo terzultimi ma francamente avremmo meritato qualche punto in più, visto che le nostre prestazioni non sono state così deludenti. Ci sarà da lavorare e da soffrire fino all’ultima giornata: siamo una neo promossa ed è normale che sia così; il gap iniziale con la categoria è stato colmato in parte grazie al lavoro, all’esperienza e alla competenza dello staff tecnico con cui c’è condivisione e sintonia a 360° e col quale andremo fino in fondo, qualunque sarà il risultato finale. Siamo in tempo di mercato e stiamo valutando diverse situazioni: se ci sarà l’opportunità di migliorare la qualità delle nostre squadre ben venga, ma non faremo senz’altro stravolgimenti economici”. Dalla settimana scorsa, tra l’altro, il Montecchio ha trasferito le partite della propria prima squadra dal D’Arzo al Notari, per sensibilizzare la cittadinanza al nuovo progetto di riqualificazione dell’intera area sportiva. A tal proposito, in gennaio, tempo permettendo, sarà operativo il nuovo campo di calcio a 7 che sarà destinato alla Scuola Calcio e al Settore Femminile. “I lavori al Notari stanno procedendo a gonfie vele – chiosa Palmia –  e in termini economici, da parte del Montecchio, l’investimento è ingente, ma abbiamo fatto volentieri questo sacrificio per ridare vita a un’area che sarà a disposizione di tutta la collettività, in modo che il nostro paese continui ad essere un punto di riferimento per gli sportivi della Val d’Enza e non solo. Mi auguro quindi che le persone ricomincino a vivere un’area che ha rappresentato la storia sportiva del nostro paese”.

(ufficio stampa Montecchio Calcio)