CASTELVETRO – ARCETANA  2 – 1

RETI: 20’pt Lusoli (A), 6’st e 24’st Scarlata (C).
CASTELVETRO: Venturelli, Zironi, Marconi, Ceccarelli (dal 35’st Carrera), Dembacaj, Operato, Pigozzi, Giordano (dal 12’st Bocedi), Barbieri (dal 34’st Zagari), Nanetti (dal 42’st Mandreoli), Scarlata (dal 29’st Notari). A disp.: Grazia, Cornia, Gargano, Luca Canalini. Allenatore: Maurizio Domizzi.
ARCETANA: Giaroli, Carpio (dal 7’st Setti), Foderaro, Cavazzoli (dal 25’st Travagliati), Andreoli (dal 30’pt Alessio Canalini), Bonacini, Lusoli, Cristiani, Ouattara (dal 23’st Davitti), Bernabei, Sekyere. A disp.: Burani, Simone Corradini, De Martino, Gilioli, Francesco Corradini. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
ARBITRO: Sartori di Piacenza (Palma di Bologna e Frontera di Parma).
Nell’undicesima giornata di ritorno del girone A di Eccellenza, il Castelvetro vince in rimonta sull’Arcetana. Per i modenesi si tratta del decimo risultato utile consecutivo, mentre i reggiani sono a secco di vittorie per la terza volta consecutiva. Nel complesso, un verdetto che ci sta: la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti ha tenuto il campo in maniera egregia senza mai sfigurare, ma i padroni di casa hanno mantenuto piena fede alla fama che li contraddistingue. La compagine di casa ha messo in campo qualcosa in più per quanto riguarda l’intessitura della manovra e inoltre è stata capace di esprimere maggiore freddezza nei momenti cruciali della contesa. Il primo sussulto della sfida giunge al minuto numero 11: nell’occasione Nanetti fa tremare la retroguardia biancoverde concludendo da buona posizione, ma Giaroli si fa trovare attento intercettando la sfera con la necessaria prontezza. Al 20′, è invece l’Arcetana a passare in vantaggio: nella fattispecie Lusoli si dimostra abile nel concretizzare al meglio una ripartenza, sferrando una conclusione rasoterra dal limite dell’area che non lascia scampo a Venturelli. Di lì a poco gli ospiti hanno addirittura una buona occasione per raddoppiare con Ouattara, autore di un pregevole tentativo offensivo che manca di poco il bersaglio. Alla mezzora, l’Arcetana perde uno tra i suoi protagonisti più rappresentativi: il navigato difensore Luigi Andreoli è costretto a uscire dal campo a causa di noie muscolari, e il suo posto viene preso da Alessio Canalini al rientro dopo la squalifica. Nella ripresa, il Castelvetro trova il pareggio già nei minuti iniziali: al 6′ Scarlata legge al meglio la situazione, e lascia partire una ficcante invenzione da fuori area che coglie di sorpresa la retroguardia avversaria. Diciotto minuti più tardi, lo stesso Matteo Scarlata (foto) ha poi modo di ripetersi: l’attaccante si rivela nuovamente molto abile nell’incunearsi tra le maglie della difesa biancoverde, realizzando il gol partita con un pregevole tiro dal limite. I locali insistono: qualche minuto più tardi, la conclusione ben calibrata di Bocedi viene intercettata da Giaroli in bello stile. D’altro canto, sul finire del confronto l’Arcetana va vicina al pareggio in un paio di occasioni: al 42′ Bernabei calcia alto da buona posizione e Travagliati sfiora a sua volta il sigillo del pareggio. L’Arcetana resta in zona playout a quota 31, ma scende al quintultimo posto sorpassata dalla Modenese: ora la salvezza diretta dista 4 lunghezze. Viceversa il Castelvetro sale a 45 punti, ed è attualmente settimo in graduatoria insieme alla Piccardo Traversetolo.
(ufficio stampa Arcetana Calcio)