ARCETANA – CASTELVETRO  0 – 1

RETE: 18’st Cornia.
ARCETANA: Giaroli, Simone Corradini (dal 1’st Sekyere), Foderaro (dal 41’st Marino), Monti (dal 1’st Casoni), Andreoli, Bonacini, Travagliati, Cristiani, Davitti, Bernabei, Zampino (dal 24’st Lusoli). A disp.: Burani, Canalini, Pirruccio, Okoduwa, Francesco Corradini. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
CASTELVETRO: Mascagni, Cornia, Marconi, Notari, Dembacaj, Operato (dal 7’st Massari), Solla, Giordano (dal 20’pt Poligani), Barbieri (dal 21’st Bocedi), Finocchio (dal 31’st Ruggieri), Zagari (dal 41’st Vitale). A disp.: Cacchioli, Zironi, Carrera, Ceccarelli. Allenatore: Maurizio Domizzi.
ARBITRO: Astorino di Bologna (Ferri e Allegra Boiardi di Piacenza).
 
ARCETO (Reggio Emilia) – Nell’undicesima giornata di andata del girone A di Eccellenza, un’Arcetana piuttosto spenta e con pochissime proiezioni offensive ha rimediato il secondo stop casalingo consecutivo per mano del Castelvetro di mister Maurizio Domizzi (foto), che rialza la testa dopo tre sconfitte consecutive. I modenesi hanno costruito una quantità di gioco ben maggiore rispetto ai padroni di casa, creando pure una serie di pregevoli occasioni da gol con una affermazione del che avrebbe potuto essere addirittura più ampia, anche se va detto che in pieno recupero l’Arcetana ha sfiorato per ben due volte quello che sarebbe stato un clamoroso pari. Al 15′ Marconi lascia partire un diagonale da fuori area: la sfera va a cozzare contro il palo a sinistra di Giaroli, che comunque era ben piazzato per intercettare il pallone. Al 20′, Poligani fa il suo ingresso in campo tra gli ospiti per sostituire l’infortunato Giordano. Al 27′ Barbieri va in rete di testa da pochi passi, ma il punteggio non cambia: qualche attimo prima, l’arbitro aveva infatti fischiato il fuorigioco. Passa appena un minuto, e Finocchio lascia partire un traversone che spedisce la palla dalle parti di Giaroli: è un’occasione d’oro, ma nessun giocatore in maglia biancoazzurra si fa trovare pronto a ribadire in rete. Al 34′ ancora Finocchio effettua un buon tentativo da favorevole posizione angolata che finisce non di molto alto sulla traversa. L’Arcetana si fa viva al 35′, sugli sviluppi di un traversone firmato da Cristiani: la sfera giunge a Bonacini che prova a realizzare di testa da pochi passi, ma Mascagni intuisce e intercetta senza problemi. Nella ripresa, il Castelvetro fa la voce grossa già al 2′: nella circostanza, Poligani lascia partire una conclusione ravvicinata che termina sull’esterno della rete. Al 5′ Dembacaj sfrutta bene l’indovinato passaggio di Finocchio, per sferrare un ficcante colpo di testa in piena area e Giaroli risponde in bello stile. Modenesi protagonisti pure al 13′, quando l’attivissimo Marconi si rende autore di un diagonale all’interno dell’area e anche in questo caso, la sfera finisce sull’esterno della rete. Il gol ospite non è tuttavia lontano, e arriva a stretto giro: 5 minuti dopo, Cornia piazza il colpo di testa vincente da centro area dopo aver raccolto il suggerimento di Marconi. Il pallone va a insaccarsi nell’angolino basso a sinistra del guardiano di casa, ed è il sigillo che risulterà decisivo. Sempre e solo Castelvetro: al 36′ Ruggieri cerca il raddoppio, ma Bonacini fa buona guardia su di lui e così il tentativo termina di poco alto. Al 44′, Giaroli abbassa la saracinesca in ben due occasioni: prima sul tiro di Ruggieri, e poi sull’altrettanto insidiosa conclusione di Poligani. Tutto ciò fino ad arrivare ai tempi di recupero, quando Bernabei calcia una punizione diagonale che costringe Mascagni a fare gli straordinari: pochi istanti dopo è quindi Marino ad avere un’ottima opportunità per centrare il pareggio, ma la sua inzuccata ravvicinata manda il pallone di un niente al di sopra della traversa.
(ufficio stampa Arcetana Calcio)