29 Gennaio 2022

ARCETANA VS CAMPAGNOLA: I COMMENTI DI DUE MISTER AL TERMINE DELLA PARTITA

ARCETO (Reggio Emilia) –  Questi i commenti dei due mister al termine della vittoria dell’Arcetana sul Campagnola per il girone A di Eccellenza. “Una vittoria che ci premia su tutta la linea – afferma Pierfrancesco Pivetti, trainer dell’Arcetana – con un successo netto non soltanto dal punto di vista numerico, ma pure sotto l’aspetto del gioco che siamo riusciti a esprimere. Pur dovendo fronteggiare una notevole quantità di assenze, i nostri ragazzi non si sono mai tirati indietro in termini di impegno e concentrazione: all’interno di quest’Arcetana non c’è alcun spazio per atteggiamenti lamentosi o rassegnati, e anche oggi ne abbiamo dato una palese dimostrazione. Congratulazioni pure ai giocatori provenienti dalla nostra Juniores, che stavolta hanno dato man forte alla prima squadra in modo davvero rilevante. Si tratta di talenti che denotano fin da ora potenzialità molto incoraggianti e non a caso l’Arcetana Under 19 guidata da mister Cavalletti è attualmente al primo posto nel proprio girone di campionato. Quanto al Campagnola, credo che questa severa sconfitta non debba trarre in inganno sulla loro reale dimensione, perchè sono incappati in una classica giornata storta, ma sono convinto che l’organico guidato da Ivano Rossi abbia tutte le potenzialità necessarie per riprendersi quanto prima”. Poi tocca all’allenatore del Campagnola, Ivano Rossi (foto): “Non sono affatto qui a cercare alibi –  ha affermato Rossi –  ma i tre gol dell’Arcetana sono arrivati in seguito ad altrettante ingenuità da parte nostra, sviste che potevamo e dovevamo risparmiarci. Ad ogni modo, abbiamo perso con pieno merito e il risultato non fa una piega. Se avessimo giocato una mezzora supplementare, penso proprio che non saremmo comunque riusciti a fare gol ed oggi la superiorità dell’Arcetana è stata visibile e inequivocabile. E’ vero che noi ci siamo presentati in versione rimaneggiata, ma ciò non può costituire una giustificazione. Noi siamo abituati ai saliscendi di rendimento e per rendersene conto basta osservare il cammino portato avanti fin qui, ma credo proprio che questa pur pesante battuta d’arresto non diminuirà affatto il nostro tasso di entusiasmo”.
(fonte ufficio stampa Arcetana Calcio)