17 Settembre 2021

CALCIO ECCELLENZA: TRA ARCETANA E CITTADELLA VIS MODENA FINISCE A RETI BIANCHE

ARCETANA – CITTADELLA VIS MODENA  0 – 0

ARCETANA: Giaroli, Caminati, Barbieri (dal 40’st Macca), Cavazzoli, Valmori, Tognetti, Bernabei, Leoncelli, Davitti (dal 43’st Greco), Agrillo, Zito (dal 33’st Lugli). A disp.: Burani, Corradini, Coriani, Cavoli, De Martino, Salah. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
CITTADELLA VIS MODENA: Agazzi, Galanti, Boilini, Vernia, Ferrari, Vezzani (dal 43’st Loizzo), Caselli, Binini (dal 17’st Farina), Notari (dall’ 11’st Napoli), Davoli, Trombetta. A disp.: Chiossi, Pappaianni, Rocchi, Ferrara, Gollini, Sejdiraj. Allenatore: Francesco Salmi.
ARBITRO: Hamza Riahi di Lovere (assistenti Robello e Vegezzi di Piacenza).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Cavazzoli e Leoncelli (A). Espulso al 44’st Boilini (C) per doppia ammonizione.
ARCETO (Reggio Emilia) L’Arcetana che oggi ha fronteggiato la Cittadella Vis Modena non è neppure lontana parente di quella vista domenica scorsa. Una settimana fa, nella Coppa Italia – Memorial Maurizio Minetti, i biancoverdi avevano pagato dazio in modo netto e meritato contro i piacentini del Gotico Garibaldina: stavolta invece la formazione di Pierfrancesco Pivetti (foto) è stata capace di fornire una prova completamente agli antipodi, conquistando così un pari di grande spessore che nel complesso fotografa bene l’andamento della sfida. Il duello con la formazione d’oltre Secchia era valevole per la prima giornata del campionato di Eccellenza, girone A: padroni di casa privi di capitan Corradini, tenuto in panchina a scopo precauzionale dopo i piccoli problemi fisici emersi nella giornata di ieri. Sasà Greco non è al meglio con la schiena, ma è comunque riuscito a farsi notare nelle fasi conclusive dell’incontro: Tognetti ha invece disputato l’intera gara, nonostante i timori della vigilia per il suo inghippo all’inguine. La Cittadella è squadra che ha ottimi motivi per nutrire considerevoli ambizioni in termini di classifica: per rendersene conto, basta osservare l’ampiezza e la qualità dell’organico biancoblù. D’altro canto, l’Arcetana ha retto bene il confronto con la fuoriserie modenese è ha fornito una prova non spettacolare, ma comunque contraddistinta da grande accortezza e soprattutto da un tasso di lucidità elevato e costante. Sul finale, i biancoverdi locali hanno addirittura sfiorato il punto della vittoria. Per la cronaca, i primi spunti giungono al minuto numero 12: Notari è piazzato a centroarea e Trombetta gli offre un suggerimento d’oro, ma Giaroli capisce tutto e anticipa con prontezza il numero 9 ospite. Al 14′ ottimo e insidioso tiro-cross di Bernabei: una ghiotta opportunità, ma nessun giocatore biancoverde è pronto nel ribadire in rete a ridosso della linea di porta. Al 20′ la Cittadella prova a farsi pericolosa con il tiro-cross di Boilini e con la conclusione da fuori area di Vernia, ma in entrambi i casi la palla termina alta. Al 31′ Trombetta colpisce poi a botta sicura da centroarea, ma la difesa locale si chiude nel migliore dei modi. Al 41′ di nuovo Trombetta serve col contagiri Caselli, e quest’ultimo colpisce indisturbato nel pieno dell’area biancoverde: sembra gol fatto, ma la sfera si perde clamorosamente fuori a sinistra dell’estremo di casa. A inizio ripresa, la compagine di Salmi spinge forte per trovare il gol del vantaggio: un gol che tuttavia non arriva, perchè l’Arcetana è abilissima nel non perdere mai la trebisonda. Al 1′ Notari calcia di prima intenzione da centroarea, e la sfera finisce di poco fuori a destra di Giaroli: pochi istanti dopo Binini cerca lo spunto vincente da posizione ravvicinata, ma anche in questo caso la retroguardia arcetana sa chiudersi con la necessaria maestria. Al 12′, pregevole punizione angolata firmata da Zito: dopo vari rimpalli il pallone giunge a Bernabei, che da centroarea conclude fuori a sinistra del guardiano ospite. Al 19′, ancora Zito si rende autore di un ottimo spunto verso centroarea: la palla sfila nelle vicinanze della linea di porta, ma nessun compagno di squadra si fa trovare nei paraggi. L’Arcetana insiste e pochi attimi più tardi, sugli sviluppi della rimessa di Barbieri, Davitti sferra un convinto diagonale nel pieno dell’area modenese: il tentativo si perde a lato, a destra di Agazzi. Al 21′ si verifica un contrasto tra Ferrari e Davitti: i biancoverdi reclamano il rigore, ma il direttore di gara non è dello stesso avviso. Al 24′ Bernabei tira da ottima posizione, e Agazzi intercetta la sfera senza tuttavia trattenerla: sulla respinta arriva Zito che realizza in diagonale da pochi passi, ma il gioco era già stato fermato a causa di una discussa carica sul portiere. Al 37′ la Cittadella si rende pericolosa con Caselli: il suo tiro da posizione angolata in area costringe Giaroli a un grande intervento. Due minuti più tardi pure Davoli cerca la via del gol, ma ancora una volta il guardiano dell’Arcetana si oppone con sicurezza: al 46′ il neoentrato Greco lascia quindi partire un eccellente diagonale dalla distanza, e la palla non si insacca a destra di Agazzi per una mera questione di centimetri. In pieno recupero Trombetta crea scompiglio nell’area avversaria, ma Macca fa efficace guardia su di lui e così il tiro è facile preda di Giaroli.
(ufficio stampa Arcetana Calcio)