17 Settembre 2021

ATHLETIC CARPI: IN COPPA ITALIA DI SERIE D UNA PARTENZA SUBITO VINCENTE

ATHLETIC CARPI – MEZZOLARA 2 – 1

Athletic Carpi (4-3-2-1): Ferretti; Togola, Aldrovandi, Calanca, Montebugnoli; Borgarello (10’s.t. Mele), Bolis (40’s.t. Ruci), Ballardini; Villanova (10’s.t. Carrasco), Peroni (45’s.t. Lo Curto); Raffini (48’s.t. Finocchio). (Abbrandini, Pedrazzi, Boccaccini, Barolo). All.: Bagatti.

Mezzolara (4-3-1-2): Malagoli; Barnabà, Dall’Osso, Fort, Garavini (28’s.t. Pierantozzi); Landi, Roselli, Rossi (47’s.t. Darraji); Barbieri (10’s.t. Faggi); Triggiani (32’s.t. Bernardi), Davtyan (10’s.t. Baietti). (Wangue, Musiani, Bovo, Sciaccaluga). All.: Nesi.

Arbitro: Gambuzzi di Reggio Emilia (Lusetti e Scafuri di Reggio Emilia).

Reti: s.t. 24′ Calanca (A), 35′ Rossi (M), 38′ Raffini su rigore (A).

Note: spettatori 500 circa con la presenza del tifo organizzato. In tribuna anche il sindaco di Carpi, Alberto Bellelli e l’assessore allo sport, Andrea Artioli. Ammonito Garavini. Angoli: 1 a 2. Recuperi: 1′ p.t. e 5’s.t.

Carpi – Il momento più toccante della prima allo stadio Cabassi della neonata Athletic Carpi è l’omaggio al presidente Claudio Lazzaretti (nella foto di Andrea Vignoli) che insieme ai due figli e ai due nipoti pochi minuti prima dell’inizio va sotto la curva e la tribuna ricevendo cori e una marea di applausi. Un’avventura iniziata nei migliori dei modi anche sul campo una vittoria convincente nel preliminare di Coppa Italia e qualificazione al turno successivo. Nonostante tutte le problematiche legate alla preparazione è un buon Carpi quello del primo tempo che tiene in mano le redini del gioco e che sfiora il vantaggio in due occasioni. Al 4′ proteste dei locali per un presunto fallo di mani su una conclusione di Borgarello. Al 26′ Montebugnoli serve Raffini che si gira con parata in due tempi di Malagoli. Al 31′ Borgarello ci prova da limite con conclusione centrale. Al 35′ l’unica iniziativa del Mezzolara con un tiro di Landi respinto da Ferretti, poi sulla ribattuta Dvatyan insacca ma è in netta posizione di fuorigioco. Al 44′ l’occasione più limpida per il Carpi: traversone di Togola e colpo di testa di Ballardini con miracolo di Malagoli che in tuffo riesce a sventare la minaccia. Nella ripresa è sempre il Carpi a fare la partita e al 12′ da una punizione calciata da Mele è Carrasco a metterla sul fondo di testa da buona posizione. Al 24′ arriva il meritato vantaggio: sul primo angolo della partita calciato da Mele c’è lo stacco vincente di Calanca. Ma al 35′ al primo vero tiro in porta il Mezzolara pesca un inaspettato pareggio. Il copione è praticamente lo stesso con il traversone di Barnabà e il colpo di testa vincente di Rossi. Un pari che però dura poco, perchè tempo due minuti e su un traversone basso di Carrasco c’è il fallo di mani di Dall’Osso con conseguente calcio di rigore che Raffini trasforma. Poi al 50′ Ruci impegna severamente Malagoli ed è un Carpi subito vincente.