4 Agosto 2021

IL MISTER DEL LENTIGIONE, NOTARI: ‘BUONE RISPOSTE DA CHI AVEVA GIOCATO MENO’

di Giorgio Pregheffi

L’allenatore del Lentigione, Roberto Notari (nella foto di Barbara Bastoni), esprime la sua soddisfazione dopo la vittoria sul campo del Progresso nel girone D di Serie D: “Abbiamo fatto bene, l’unica pecca è che siamo mancati in fase conclusiva e abbiamo rischiato di farci raggiungere, per fortuna ci ha pensato Sorzi. In ogni caso sono orgoglioso dei miei giocatori, che hanno corso per tutta la partita nonostante il gran caldo. Fra l’altro ho voluto far rifiatare Piccinini e ho cambiato il modulo, con molte novità e tutti hanno fatto bene: Canrossi ha giocato una buona partita e ha realizzato anche una bella rete, Maroni e Botturi hanno tenuto bene la loro posizione. Tutti hanno dato il loro contributo. L’uscita dal campo alla fine di Rossini? Ha preso una scarpata dietro l’orecchio, ma non dovrebbe essere niente di particolare”. La partita di oggi era anche un test, da un lato per verificare l’affidabilità di quei giocatori che hanno giocato meno e dall’altro la condizione generale: “In questo senso il test è andato bene – sottolinea mister Notari – perché ancora una volta abbiamo fatto una buona prestazione. La sconfitta dell’Aglianese E’ la dimostrazione del fatto che in questo campionato non c’è niente di scontato e quelli che dicevano che avrebbe avuto vita facile con il Prato sono serviti. A questo punto è favorito il Fiorenzuola, ma non do niente per scontato e preferisco pensare all’impegno nostro di sabato con la Sammaurese e poi ai playoff”.