29 Gennaio 2022

IL DERBY REGGIANO DI SERIE D: L’INTERVISTA AL CAPITANO DELLA CORREGGESE, DANIELE SIMONCELLI

di Giorgio Pregheffi

Mancano due giorni al derby col Lentigione ed è la prima volta per Daniele Simoncelli (foto), arrivato quest’anno e subito promosso capitano della Correggese. 32 anni, nato a Cattolica, Simoncelli ha collezionato 300 presenze fra Serie C e Serie D. Ha esordito nel Rodengo Saiano in Serie D, Barletta (95 gettoni: “Ero giovane, è stata un’esperienza importante” ricorda Daniele) e Rimini le tappe più significative della sua carriera.

Simoncelli, contento del suo percorso calcistico?

“Ho fatto qualche pensiero per arrivare più in alto, ma alla fine va bene così. Ho disputato quattro volte i playoff, ottenuto due promozioni, quindi di soddisfazioni me ne sono tolte”.

Ha segnato 30 gol, poteva realizzarne di più?

“Forse sì, mi rammarico un po’, ma nelle ultime stagioni ho giocato più arretrato e solo in questa stagione ho iniziato in posizione più avanzata e potrei migliorare la media”.

Nella Correggese, le è stata subito data la fascia da capitano. Leader si nasce o si diventa?

“Forse io lo sono sempre stato, nel senso che mi è sempre piaciuto assumermi le mie responsabilità. A Correggio sono stato uno dei primi ingaggi e sono anche uno dei più anziani, resta il fatto che è un onore ed è motivo di orgoglio indossare questa fascia”.

Come stanno andando le cose come squadra e sul piano personale?

“Come squadra ci mancano 4 punti, con Fanfulla e Alcione in casa e con l’Aglianese meritavamo di raccogliere di più. A livello personale, sono contento, credo di aver dato il mio contributo. Sia io che la Correggese possiamo fare meglio”.

Siamo alla vigilia del derby col Lentigione, come lo vive?

“E’ una partita che ha un valore particolare, come lo è stata quella col Carpi. Il Lentigione è una delle formazioni più attrezzate insieme al Rimini, al Ravenna e al Carpi, per questo c’è la voglia di fare bene. Tra i giocatori conosco bene Remedi, ho stima del capitano Zagnoni, ma è tutta la squadra che ha qualità”.

Vuole fare in pronostico?

“Non amo fare previsioni, dico che venderemo cara la pelle”.