27 Febbraio 2021

PALLAMANO: I COMMENTI DEI TECNICI DI CASALGRANDE E BOLOGNA UNITED

“Abbiamo affrontato questa gara con l’atteggiamento che serviva, e non era affatto così scontato – il commento a fine gara di Fabrizio Fiumicelli (foto), trainer della Pallamano Modula Casalgrande – e questa volta, non ho certo grandi critiche da muovere ai nostri ragazzi, del resto le sorti dell’incontro sono parse chiare fin dal primo tempo. Piuttosto, ora devo ribadire un concetto che ho già espresso varie volte in queste ultime settimane: anche se i numeri che ci riguardano stanno diventando sempre più interessanti, dobbiamo ancora tenerci ben lontani da ogni tipo di facile proclama. Il bottino di punti che abbiamo ottenuto non deriva certo dal caso e fin dall’agosto scorso la squadra sta lavorando con regolarità e costante impegno. Tra l’altro finora non abbiamo mai dovuto fermarci, a differenza di tante altre squadre che purtroppo hanno avuto degli stop per i motivi che tutti conosciamo. In un campionato così anomalo come questo, la continuità nell’allenarsi e nel giocare rappresenta senza dubbio un rilevante aiuto ed è certamente tra gli elementi che fin qui ci hanno permesso di vincere tutti gli scontri diretti in chiave salvezza oltre che cogliere un inatteso successo casalingo contro Tavarnelle”. Questo, invece, il pensiero sulla gara dell’allenatore del Bologna United, ancora fermo a quota zero in classifica, Mattia Melis. “La Modula si è espressa proprio come mi aspettavo e ritengo che abbia fatto ulteriori passi avanti rispetto alla scorsa stagione: del resto Casalgrande ha la fortuna di avere un buon bacino di giovani, che in questi ultimi anni si stanno rendendo autori di una crescita davvero notevole. In tutta sincerità, sapevo benissimo che questa sfida sarebbe stata parecchio difficoltosa per noi e abbiamo dovuto fare i conti pure con i problemi che ci riguardano direttamente come squadra. Siamo ancora costretti ad allenarci in modo discontinuo e a ranghi ridotti ed anche stavolta ci siamo presentati con un assetto fortemente incompleto, che ha comportato difficoltà a vari livelli: sia dal punto di vista del gioco, sia per quanto riguarda la ridotta quantità di energie a disposizione″.

ufficio stampa Modula Casalgrande