3 Dicembre 2020

IL D.S. DEL PRATO: ‘BISOGNA DEFINIRE UN NUMERO DI POSITIVI ENTRO IL QUALE SI PUO’ GIOCARE’

Il Prato, capolista nel girone D di Serie D, a seguito della positività riscontrata di un tesserato, hanno sospeso l’attività e i componenti del gruppo calciatori si trova in quarantena. Al portale 0574 tempo di sport è intervenuto il direttore sportivo Raffaele Pinzani (foto). “Nella giornata di domani i giocatori verranno sottoposti a tampone – spiega Pinzani – e nella speranza di non trovare delle sorprese potremo tornare ad allenarsi molto probabilmente da mercoledì. La partita con il Ghiviborgo Borgo a Mozzano non si sarebbe probabilmente giocata ugualmente perchè nella squadra della Garfagnana a quanto ci risulta ci sono ancora dei positivi. Sapevamo quando abbiamo cominciato il campionato che il percorso non sarebbe stato facile a causa del coronavirus e speriamo di portarla in fondo, ma servono linee guida precise”. Dalla Lega Nazionale Dilettanti dovrebbe arrivare l’aggiornamento del protocollo per l’attività dilettantistica di rilievo nazionale. La proposta d’integrazione del protocollo è al vaglio della dalla commissione medico scientifica della FIGC. ”Aspettiamo la comunicazione della Lega nei primi giorni della prossima settimana – spiega il direttore sportivo del Prato – la direzione è quella di produrre i tamponi rapidi che hanno un costo diverso e ragionevolmente speriamo di avere questo nuovo protocollo la prossima settimana. I positivi vanno in quarantena e i negativi continuano ad allenarsi. Però in maniera contestuale bisogna decidere un numero entro il quale si può continuare l’attività agonistica e questo aspetto diventa fondamentale. Definire un numero dei positivi entro il quale si può giocare e oltre quel numero poter chiedere il rinvio. Solo su queste basi possiamo ragionevolmente pensare di andare avanti”.

(fonte e foto Notiziario del Calcio)