18 Settembre 2020

PALLAMANO CASALGRANDE: IN AMICHEVOLE VITTORIA CON LA MARCONI JUMPERS

Questa volta, l’amichevole disputata dalla Pallamano Modula Casalgrande ha coinciso con un successo contro il Marconi Jumpers Castelnovo Sotto, guidati dall’ex mister della Pallamano Rubiera, Marco Agazzani. Gli ospiti disputeranno la Serie B, mentre i padroni di casa si stanno preparando all’ormai imminente campionato di Serie A2. L’incontro si è articolato sulla disputa di 3 tempi da 20 minuti cadauno con la prima frazione di gioco che è terminata con il risultato di 11 a 10 a favore della Modula, mentre al termine del secondo periodo la situazione era sul 22 a 20 sempre per la Modula. Durante il terzo e ultimo tempo, Casalgrande ha saputo manifestare un predominio territoriale più netto rispetto a quanto visto in precedenza mettendo a segno una vittoria con il punteggio finale di 38 a 30. “Nonostante la differenza di categoria, Castelnovo Sotto si è dimostrata avversaria frizzante e ricca di spunti convincenti – ha sottolineato Fabrizio Fiumicelli, trainer della Modula – e credo proprio che questo Marconi Jumpers abbia le carte in regola per ritagliarsi un ruolo di spicco nella medio alta classifica della prossima Serie B. Si è trattato di un test che ha avuto senz’altro una sua ben precisa utilità per un’altra tappa di buon rilievo nel cammino che ci sta portando alla prima di campionato. Parlando più nel dettaglio della nostra prova, ho riscontrato una serie di visibili passi avanti rispetto all’amichevole persa con il Romagna. Di certo, la difesa resta da perfezionare e come avevo già detto nel commento alla partita di giovedì scorso, i nuovi schemi di cerniera che stiamo applicando alla nostra porta hanno ancora bisogno di qualche ulteriore collaudo. Al tempo stesso, siamo migliorati per quanto riguarda l’espressione complessiva del gioco e ovviamente, non possiamo definirci arrivati: il cammino da fare resta parecchio, come è normale che sia in questa fase di inizio stagione. Tuttavia contro il Marconi Jumpers ho notato una maggiore efficienza globale nell’applicare ciò che studiamo e proviamo in allenamento. Inoltre, la condizione fisica continua a dare indicazioni soddisfacenti: l’unico assente era Enrico Aldini, indisponibile per motivi personali, ma per il resto tutti hanno preso parte all’incontro. C’era anche Alessandro Lenzotti (foto), appena rientrato dalle ferie”.