18 Settembre 2020

IL PRESIDENTE DELL’ARCETANA, SPAGGIARI: ‘IL PASSAGGIO DEL TURNO E’ UNA BUONA NOTIZIA’

Stamattina, la sede bolognese della Figc regionale ha ospitato l’atteso sorteggio inerente la Coppa Italia di Eccellenza. Visto che il girone A è composto da 15 squadre è stata estratto a sorte la squadra ammessa direttamente al secondo turno saltando la prima fase. La fortuna ha favorito l’Arcetana promossa direttamente alla seconda fase. “Non superavamo il primo turno di coppa già da qualche anno e quindi la novità di oggi rompe una sorta di tabù – commenta Alex Spaggiari (foto), presidente dell’Arcetana – e per l’esattezza la nostra ultima qualificazione risale al 2014: all’epoca si trattava della coppa di Promozione, e noi abbiamo avuto la meglio nel triangolare che Castellarano e Carpineti. In passato avrei fatto salti di gioia per un sorteggio così favorevole, ma stavolta il mio entusiasmo è più moderato. Intendiamoci, il passaggio del turno rappresenta sempre una buona notizia che va presa con spirito propositivo e ottimistico anche quando avviene tramite sorteggio. Però le differenze con gli altri anni sono evidenti perchè solitamente la coppa partiva intorno al 25 agosto e avrei saltato la prima fase molto volentieri se fosse stato possibile. Invece stavolta gli allenamenti sono iniziati il 2 settembre e quello del 27 sarebbe stato il primo impegno ufficiale dopo quasi un mese di attività, quindi avrei preferito giocare anche perchè la coppa ci avrebbe dato un’ulteriore e preziosa occasione di verifica del lavoro svolto fin qui. Ad ogni modo, nessun problema”.  Intanto, da più parti ci si chiede se la stagione agonistica potrà iniziare e svolgersi regolarmente con le incognite legate alla situazione sanitaria che restano tante. “Chi mi conosce sa bene che il mio atteggiamento in merito è sempre stato improntato al massimo realismo – sottolinea Spaggiari – e la scorsa primavera sono stato il primo a chiedere la sospensione definitiva dei campionati riscontrando l’oggettiva impossibilità di proseguire i giochi all’interno di un quadro così drammatico. Ora, invece, secondo me vale davvero la pena iniziare con le giuste e doverose precauzioni, ma senza farsi prendere da eccessive paure. L’intero movimento calcistico sta facendo tutto il possibile per osservare fedelmente il protocollo e l’Arcetana non fa certo eccezione. Si tratta di uno sforzo rilevante sotto ogni aspetto, ma il rispetto delle regole ha l’assoluta precedenza su ogni altra considerazione. A tale proposito colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che in questo mese si sono adoperati, in varie maniere, nell’aiutarci a mettere in atto tutto quanto serve per seguire con precisione le norme di sicurezza sanitaria”.
(ufficio stampa Arcetana)