14 Luglio 2020

TENNISTAVOLO: LA REGGIO EMILIA FERVAL HA CONFERMATO IL TECNICO LIU WENYU

Un punto di riferimento fondamentale per la società, che ha rappresentato la sua prima “casa sportiva” arrivando dalla Cina e dove ormai è diventata la “sua” casa pongistica, prolungando la sua lunghissima esperienza nel sodalizio. Anche nella prossima stagione sportiva, il Tennistavolo Reggio Emilia Ferval potrà contare sulla sua pietra miliare, il cinese Liu Wenyu (foto). Classe 1985, sarà il tecnico della formazione neopromossa in A1 maschile e al contempo giocherà nella seconda squadra reggiana in serie B. Sotto quest’ultimo punto di vista, il sodalizio del presidente Paolo Munarini dispone del titolo di B2 maschile (dopo la promozione dalla C1 della scorsa stagione) ma richiederà alla Federazione italiana tennistavolo (Fitet) di partecipare al campionato superiore (B1 maschile). Per Liu Wenyu, dunque, un impegno doppio senza dimenticare quello quotidiano in palestra dove quest’anno sarà affiancato nello staff da Mattia Crotti, uno degli atleti in rosa di A1. Rosa di A1 che contempla anche un altro protagonista della scorsa promozione dall’A2, il mantovano Damiano Seretti, mentre a incrementare il valore di Reggio Emilia ci hanno pensato gli arrivi del cinese Shuainan Chen e del russo Grigory Vlasov. Che Reggio Emilia Ferval sarà nel massimo campionato italiano? Lo abbiamo chiesto al tecnico ormai reggiano d’adozione. “La squadra è buona nel suo complesso. Vlasov è un giocatore molto forte, è stato anche nei primi 50 del ranking mondiale e ha molta esperienza internazionale, oltre a giocare da diversi anni in Italia. Il mio connazionale Shuainan Chen è molto giovane (22 anni, ndc) pur avendo già vinto la Supercoppa italiana: è di buon livello, può migliorare ancora tantissimo ma dopo tre anni di esperienza in A1 maturati penso che sia pronto per disputare il suo miglior campionato nel nostro Paese. Inoltre, ho molta fiducia in Mattia Crotti e Damiano Seretti, protagonisti della nostra promozione dall’A2 e che in carriera hanno già vinto lo scudetto”. Quindi allarga l’orizzonte sul campionato in arrivo. “Sarà un’A1 molto difficile e molto dura, perché al via ci saranno tante squadre molto forti. Ogni match sarà una battaglia importante e mi auguro che Reggio possa disputare un bel campionato. Da parte mia, farò di tutto per aiutare i ragazzi a combattere al meglio contro gli avversari. Dove potremo arrivare? Da neopromossa, il primo obiettivo è senza dubbio la salvezza, poi eventualmente qualcosa in più”. Infine, il punto sulla B. “Saremo una squadra che si presenterà competitiva sia in caso di B2 ma anche se dovesse arrivare la B1. Sono sicuro che in questa formazione ci saranno tanta carica e voglia di vincere”.