16 Luglio 2020

CRISTIAN MACCA E’ COMPLETAMENTE GUARITO E NON VEDE L’ORA DI RIPARTIRE

Per lui questa stagione è durata veramente pochissimo, men anche di chi ha dovuto alzare bandiera bianca per il Coronavirus. Christian Macca (foto) ha dovuto abbandonare il palcoscenico del campionato di Eccellenza già alla seconda giornata per il pesante infortunio rimediato al “Valeriani” di Rubiera che non ha affatto scalfito la forza d’animo del difensore dell’Arcetana. Dopo un intervento riuscito al meglio e la fase di riabilitazione, ora è pronto per tornare in campo. “L’infortunio che mi ha fermato per così tanto tempo risale all’8 settembre dello scorso anno – ricorda il diretto interessato, classe 1995 – ed è avvenuto nel derby contro la Folgore Rubiera San Fao: un fortuito scontro di gioco mi ha causato la rottura del crociato anteriore destro, per giunta con anche la lesione di entrambi i menischi. Davvero una botta pesante mitigata soltanto in parte dalla vittoria che poi abbiamo ottenuto sul campo”. Christian Macca descrive quindi ciò che è accaduto durante le settimane e i mesi successivi: “Nel mese di novembre ho dovuto sottopormi a un’operazione, che ha dato gli esiti sperati – spiega il giocatore – ed anche la fase di riabilitazione ha dato risultati molto positivi. Di fatto non ho mai smesso di tenermi in forma, facendo sempre uso di cyclette e tapis roulant e il lungo lavoro per ritrovare la migliore condizione si è svolto pure durante il periodo di quarantena. Adesso, posso finalmente dire di essere tornato in forma con il prossimo obiettivo che sta nel recuperare il giusto ritmo partita, traguardo che conto di raggiungere già nelle primissime fasi della nuova stagione”. A proposito del 2020/2021, Macca vuole rimanere all’Arcetana: “In settimana avrò un incontro con la dirigenza, per completare il nostro dialogo in vista dell’annata che ci attende. Comunque sia, io ho la ferma volontà di proseguire il mio cammino con l’Arcetana e dalle conversazioni che ho avuto con la società negli ultimi 3 mesi credo proprio che siamo sulla stessa linea. Sono qui dall’estate 2018, e dunque la mia permanenza è destinata a prolungarsi e non vedo l’ora di riprendere, ovviamente non appena ci saranno le giuste condizioni di sicurezza sanitaria. Visto che lo scorso anno ho giocato per un tempo davvero molto limitato il prossimo campionato sarà di fatto la mia prima stagione di Eccellenza con la maglia dell’Arcetana”. L’avvenire dell’Arcetana sarà in buona parte sotto il segno della continuità con le riconferme del direttore sportivo Fabio Chiarabini e di mister Paolo Vinceti. “Sono felicissimo per entrambi – afferma Macca – perchè Chiarabini ha interpretato al meglio il proprio ruolo, collocandosi in piena sintonia con l’ottima reputazione che da sempre lo contraddistingue nell’universo del calcio dilettanti. Per quanto riguarda invece Vinceti, ritengo che il valore dei risultati che lui ha ottenuto parli davvero da solo e mi riferisco anche a tutti i suoi trascorsi nelle file dell’Arcetana. Fin da quando lui è tornato ad Arceto, nel novembre scorso, Vinceti mi ha sempre fornito una serie di preziosi consigli e suggerimenti. Finora non ho mai lavorato con lui e ora la prospettiva di allenarmi sotto la sua guida è un aspetto motivante”. Macca è poi prudente in merito agli obiettivi stagionali, ma senza nascondere il proprio ottimismo: “Al momento non conosciamo bene la formula del prossimo campionato di Eccellenza, e allo stesso modo non sappiamo nemmeno il livello e la quantità delle squadre che affronteremo. Comunque sia so che la società sta lavorando con lo scopo di attuare numerose riconferme e credo proprio che sia la strada migliore per continuare a ben figurare. Tutto ciò non preclude affatto l’arrivo di innesti di valore che la società e il d.s. Chiarabini sapranno sicuramente individuare”.

(ufficio stampa Arcetana)