4 Giugno 2020

IL VICE PRESIDENTE DEL MANTOVA: ‘MEGLIO GUARDARE AL FUTURO CHE RIPARTIRE’

Il vice presidente del Mantova (girone D di Serie D), Gianluca Pecchini (foto)  è tornato ad intervenire sul momento attuale del calcio intervistato dai colleghi della vocedimantova.it. «Bisogna guardare in faccia la realtà spiega Pecchini – e a sentire gli esperti e le istituzioni, per superare l’emergenza servirà ancora del tempo. Stante questa situazione, il dibattito se concludere o meno il campionato non ha più senso. Può darsi che la Serie A e la B riescano a ripartire, in giugno o in luglio. Ma in Serie D garantire a tutte le componenti gli standard di sicurezza necessari diventa veramente complicato. Credo che questi giorni, in cui ci stiamo chiedendo se si possa ripartire o meno, sia più giusto impiegarli per altro». Ovvero? «Per pianificare il futuro. Vale per il Mantova e vale per il calcio in generale. Stiamo vivendo un’emergenza a 360 gradi, che lascerà sul campo profonde ferite a livello sociale e finanziario. Passata la burrasca, verrà il tempo della ricostruzione. Il calcio, ovviamente, viene dopo le attività che portano avanti le sorti del Paese. Ma anche il calcio è un’azienda che muove migliaia di persone ed ha una valenza sociale non indifferente». Come si potrà sostenerla? «Penso a una sorta di “piano Marshall” che dia nuovo impulso al settore, con un occhio particolare ai giovani. Un piano che permetta di investire sull’impiantistica, sulla costruzione di centri sportivi per ridare slancio al movimento. Anche il Mantova, com’è noto, ne ha in agenda uno».

(fonte Notiziario del Calcio)