8 Aprile 2020

IL MISTER DELLE FOLGORE RUBIERA, SEMERARO: ‘CREDO CHE IL CAMPIONATO SIA FINITO QUA’

​’A essere sincero, io credo che il campionato sia finito qua e anche se è vero che la situazione è in continuo divenire, e dunque al momento risulta difficile definire le tempistiche di un rientro alla normalità anche se lo sport sarà tra gli ultimi settori a ritrovare i ritmi’. A parlare è il mister della Folgore Rubiera San Fao, Alessandro Semeraro (nella foto). ‘Nel calcio, così come in tutte le altre discipline – aggiunge poi Semeraro – le occasioni di contagio si sprecano, sia in campo con le goccioline di sudore, sia negli spogliatoi e proprio per questo motivo, il ritorno in campo avverrà soltanto quando ci sarà un’assoluta tranquillità dal punto di vista sanitario, quindi ritengo irrealistico che ciò possa accadere prima dell’estate, almeno per quel che concerne l’universo dei dilettanti’. L’allenatore della Folgore Rubiera San Fao indica poi le possibili soluzioni da adottare sul piano dei verdetti stagionali: «A mio parere l’unica strada percorribile riguarda l’annullamento quasi totale delle classifiche attuali. Non lo dico perchè noi siamo in zona retrocessione, ma perchè i fatti parlano chiaro: mancano ancora 10 partite più gli spareggi e dunque i rapporti di forza tra le varie squadre non sono delineati in maniera definitiva. Inoltre nel girone A di Eccellenza alcune formazioni hanno una partita in meno rispetto alle altre. Purtroppo, qualsiasi soluzione farà degli scontenti e l’unica opzione equa per tutti è quella di bloccare le retrocessioni e quasi tutte le promozioni. Al massimo, si potrebbe assegnare salto di categoria alle prime classificate di ogni raggruppamento’.

(ufficio stampa Folgore Rubiera San Fao)