8 Aprile 2020

IL D.S. DEL GHIVIBORGO, PACITTI: ‘L’UNICA SOLUZIONE E’ ANNULLARE TUTTO’

Il Ghiviborgo alza la voce. La società della MediaValle garfagnina, attualmente 13a nel girone A di Serie D, è preoccupatissima per la situazione che si è creata e il direttore sportivo Luca Pacitto (nella foto) spiega nei dettagli il punto di vista della dirigenza.  “E’ un disastro – dice senza giri di parole il d.s. – perché le società hanno preso degli impegni ben precisi e rispettarli sarà dura. Sento parlare (dal coordinatore della D Luigi Barbiero, n.d.r.) che il campionato dovrebbe ripartire domenica 3 maggio. Mi pare una follia! Al di là della situazione generale, che tutti abbiamo ben presente e a cui va ovviamente la nostra priorità nelle azioni e nei pensieri, il pensare di prolungare la stagione a giugno inoltrato o addirittura ai primi di luglio è una cosa pessima per le società: si va verso un bagno di sangue! I giocatori hanno preso impegni per giugno, c’è chi si sposa, chi torna a casa e noi abbiamo un argentino e un brasiliano che appena riaprono i voli torneranno in Sudamerica. E come facciamo a giocare a giugno? Io in quel mese non avrò sicuramente 5 o 6 giocatori: mi pare davvero improponibile. Rimandare tutto ad agosto? Mi sembra ancor meno logico. Noi, come Ghivizzano, ne abbiamo già parlato con Barbiero che però pare voglia andare dritto per la sua strada. Bisogna che noi società ci facciamo sentire tutte insieme! L’unica soluzione, per come la vediamo noi, è annullare tutto!”.

(fonte e foto almanaccocalciotoscano.it e intervista tratta dal sito Notiziario del Calcio)