2 Aprile 2020

COPPA ITALIA ECCELLENZA: NELL’ANDATA DEGLI OTTAVI VIRTUS CASTELFRANCO SCONFITTO

SAN MARCO AVENZA – VIRTUS CASTELFRANCO 2 – 1

San Marco Avenza (4-3-1-2): Lagomarsini; Ricci, Samuele Mosti, Zuccarelli, Ratti; Pinelli (28’s.t. Gabrielli), Biselli (12’s.t. Tescione), Da Pozzo; Cucurnia; Fusco (17’s.t. Benedetti), Doretti (33’s.t. Conedera). (Novarino, Lucchi, Manzo, Raffo, Davide Mosti). All.: Turi.

Virtus Castelfranco (4-3-3): Treggia; Hasanaj, Caselli, Sorrentino, Pepe; Mantovani, Caesar Tesa (33’s.t. De Pietri Tonelli), Tardini; Oubakent (41’s.t. Giordano), Leonardi, Assouan (46’s.t. Manfredini). (Gibertini, Gazzini, Ansaloni, Boschetti, Barbieri, Colli). All.: Conte.

Arbitro: Rossini di Torino (Pastore di Collegno e Pinna di Pinerolo – 4° uomo: Teghille di Collegno).

Reti: p.t. 33′ Assouan; s.t. 2′ Da Pozzo, 47′ Tescione.

Note: partita condizionata dalle folate di vento ed anche con leggera pioggia nel corso del primo tempo. Terreno in sintetico. Spettatori 300 circa. Ammoniti: Cucurnia e Lagomarsini, Sorrentino,Pepe e Tescione. Angoli: 3 a 2. Recuperi: 3′ e 4′.

Avenza (Massa Carrara) –  Nell’andata degli ottavi di finale della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, la Virtus Castelfranco esce sconfitta e viene punita ingiustamente nei minuti di recupero. La partita infatti era destinata ad un più giusto pareggio e comunque rimane un risultato che nella gara di ritorno si può ribaltare.Nel primo tempo dopo qualche tentativo da una parte e dell’altra, ma con una Virtus Castelfranco più intraprendente, la partita entra nel vivo con la rete di Leonard Assouan (nella foto) che con un tiro a girare dal limite leggermente deviato da Biselli insacca alle spalle di Lagormarsini beffato dalla strana traiettoria ad effetto della palla. I padroni di casa vanno vicinissimi al pareggio al 40′ con un palo su una stangata dal limite di Da Pozzo e poi sulla ribattuta Doretti spara alto a porta vuota. Sul capovolgimento di fronte pallonetto dal limite di Leonardi e traversa piena. La prima frazione si chiude con una protesta di Sorrentino per un fallo di mani in area di Doretti dopo un suo colpo di testa. La ripresa si apre subito con il pareggio dei toscani: Sorrentino (ammonito), commette fallo al limite dell’area di rigore su Da Pozzo che poi disegna di destro una parabola vincente. Poi non succede più nulla fino al 24′ quando c’è una ripartenza di Oubakent sulla destra con palla in mezzo non agganciata per un pelo da Leonardi appostato a due passi dalla porta. Un attimo prima di essere sostituito Caesar Tesa mette i brividi a Lagomarsini con una conclusione dalla lunga distanza che termina di un niente alta. Al 40′ è Treggia a salvare il risultato con una grande parata su un tiro al volo di Zuccarelli. Ma al 47′ Bendetti scodella al centro e dal limite di prima intenzione Tescione trova lo spiraglio giusto per regalare la vittoria alla squadra di casa.